Bisoli: "Cagliari, annata storta. Futuro? Pronto a tornare"

L'ex calciatore ed allenatore rossoblù ai microfoni di Tuttomercatoweb

pubblicato il 20/04/2015 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
Pierpaolo Bisoli

Pierpaolo Bisoli resta una bandiera del Cagliari. Ha giocato a lungo con la maglia rossoblù diventandone poi anche l'allenatore.

"Non mi aspettavo un campionato del genere - dice a Tuttomercatoweb.com - perchè la squadra ha buone individualità. Ma evidente quando arriva un'annata storta poi è difficile raddrizzare le cose. Mi dispiace perchè sono affezionato all'ambiente. E sono dispiaciuto anche per la contestazione ai giocatori".

Sorpreso, conoscendo la piazza? "Sì. Ma evidentemente è la nostra società di oggi : la violenza c'è tutti i giorni. Nel calcio però ci vorrebbero pene più dure".

Tornando al calcio, il club ha pagato un po' d'inesperienza?

"Non credo, il ds Marroccu ha ottima esperienza. Ripeto, un'annata storta è complicata da raddrizzare".

Zeman forse non era l'allenatore più adatto?

"E' un allenatore particolare, o si ama o si odia. Parlando in generale, i giocatori devono fare, con la massima intensità, ciò che lui chiede. A volte le rose possono non essere pronte o i giocatori magari non riescono a recepire il suo messaggio".

E ora come si riparte?

"Con l'entusiasmo di sempre. Lavorando bene e programmando. Già adesso è possibile iniziare a pensare alla prossima stagione".

Lei sarebbe pronto a tornare?

"Certo, mi piacerebbe riprendere il discorso interrotto nel 2010".