Simeone: "Zenga in campo assomiglia a mio padre, stesso carisma e stesse parole"

"La Sardegna? Luogo unico, la mia fidanzata è di Firenze e non vuole tornarci"

pubblicato il 25/07/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2019

Giovanni SImeone, attaccante del Cagliari nonché figlio di Diego, tecnico dell'Atletico Madrid, ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di Sportweek nella quale ha parlato della somiglianza caratteriale tra Zenga, attuale allenatore rossoblu, ed il cholo.

Ecco le sue parole, così come riportate da www.sportface.it:

“Zenga è nato il 28 aprile come mio padre, a volte mi sembra di sentire lui quando allena. Stesso tono, stesso carisma, stesse parole. E’ uno che dà fiducia, ti sta addosso e non c’è cosa migliore. Mi ripete sempre la stessa cosa: ‘Giovanni, fammi un favore, non correre. Stai lì davanti. Pensi troppo, gioca d’istinto’. Ma io sono una persona generosa: mi piace aiutare, mi fa sentire bene.

Sono un giocatore da 20 gol a campionato? Pure di più: Nainggolan mi ripete ‘nei fai 25’.

La Sardegna? Luogo unico. Benessere: non trovo un’altra parola per esprimere quel che provo stando qua, ti senti a tuo agio dal primo momento. La mia fidanzata Giulia, che è di Firenze, non vuol più tornare là”.