L’Agente di Pavoletti: “Ricaduta crociato cedimento biologico”

“Tornerà più forte di prima”

pubblicato il 17/02/2020 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Giovanni Branchini, agente di Leonardo Pavoletti, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio durante il programma Stadio Aperto. 

Ecco le sue parole, così come riportate da TMW:

"Europeo per Pavoletti senza infortunio? Per giocare in Nazionale servono contenuti mediatici più importanti... In Nazionale devi essere un 15enne o devi essere stato scoperto in qualche androne oscuro. Scherzi a parte, da sempre esiste il rischio di una recidiva al crociato. Era andato tutto benissimo fino a quel giorno, stava incrementando il lavoro per tornare in gruppo. Evidentemente c'è stato un cedimento biologico, perché non ci sono stati eventi traumatici. In questi casi bisogna prenderne atto e ripartire. E' stato operato da uno dei numeri 1 al mondo, il giorno dopo Chiellini che è rientrato ieri in gruppo. Purtroppo per Leonardo non è andata così, ma certi contrattempi esistono, serve guardare avanti. Tornerà più forte di prima nonostante tutto.

Conferenza stampa Cigarini-Pavoletti? I tempi in cui viviamo li conoscete. Alla fine non c'è stato niente di male, nel momento in cui si è scelto di troncare queste voci rocambolesche. Oggi viviamo in mezzo ai mitomani, ci sono persone che col cellulare mettono a repentaglio la tranquillità di famiglie e lavoratori. E' un'arma e se usata male diventa un'arma pericolosa, anche perché nascosta dall'anonimato. Non c'era nulla da nascondere, giusto far così altrimenti finisce come Guardiola che era stato visto a Torino a cercare casa...".