Cigarini: "Ha ragione Riva, non siamo lì in alto per caso"

"Io regista e Radja sulla trequarti soluzione ideale"

pubblicato il 07/11/2019 in Interviste da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Questa sera Luca Cigarini, centrocampista del Cagliari, è stato ospite  all'interno della trasmissione radiofonica di Radiolina Il Cagliari in Diretta.

Ecco le dichiarazioni del regista dei sardi:

"Rinnovo? Passo importante da parte della società nie miei confronti. I primi anni sono stati un po difficili a livello di risultati, ora però siamo qui, quindi godiamocelo. Quinto posto? Sensazione strana, ma passo dopo passo ci siamo abituando, vediamo come andrà.

Penso che con l'innesto si determinati elementi la squadra si è alzata di livello, anche partita dopo partita la consapevolezza in noi è cresciuta, e la dimostrazione è che dopo le prime due nessuno ci ha messo sotto. Giusto con il Brescia abbiamo sofferto molto, poi dall'inter in poi è stato un crescendo di gara in gara. La sconfitta col Brescia ci ha fatto bene, eravamo partiti con troppo entusiasmo senza fare i conti col campo​.

Abbiamo avuto trasferte molto dure, Roma, Napoli, Torino Bergamo, per fortuna il campo ha detto altro. Gigi Riva? È stato un esempio per tutti noi, un simbolo e una bandiera, in primis per il Cagliari e per il resto del sistema calcio. Facessimo un decimo di quello che ha fatto lui saremmo a posto.​ Ha ragione Riva, non siamo lì in alto per caso​.

Il Cagliari gira quando faccio il regista al posto di Nainggolan? Sono d'accordo sugli esperimenti fatti all'inizio, ma era un togliere alla squadra vedere radja troppo arretrato. Che giochi io o Oliva i risultati sono gli stessi. Non è merito individuale, è una crescita di squadra.

Il Cagliari sta andando bene, se devi essere parte di questo progetto devi dare tutto quello che hai, non solo domenica ma anche in allenamento.

Come sto fisicamente? Tutto bene, è normale che fare tre partita a settimana sia difficile, ma sono sempre a disposizione".