Verso l'Empoli, Maran: "Gara importantissima, vogliamo vincere"

"Non concedo a nessuno distrazioni di mercato"

pubblicato il 19/01/2019 in Interviste da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
foto: sport.sky.it

Cagliari in campo domani alla Sardegna Arena contro l'Empoli: primo vero scontro salvezza nel giorno della prima del girone di ritorno.

I rossoblù di Maran sono chiamati alla vittoria per mantenere dietro i Toscani e lontana la zona calda della classifica.

Stamani Maran ha incontrato la stampa per presentara il match.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Quella di domani è una gara importante perchè vogliamo ripartire con il piglio giusto, vogliamo ripetere la prestazione di lunedì ovviamente con un risultato diverso. Dobbiamo ricordarci la gara d'andata e servirà grande pazienza e lucidità. Sappiamo che tutto dipende da noi e dobbiamo fare una prestazione usando intelligenza e testa

Lunedì ho visto segnali positivi, era un po' che non aggredivamo in quel modo e aver avuto questo atteggiamento ci ha dato la consapevolezza che se giochiamo così possiamo fare male a tutti. Sicuramente a livello di prestazione siamo migliorate rispetto alle ultime gare di dicembre

Abbiamo tre gare importanti ma dobbiamo pensare gara per gara, dobbiamo ricordarci la rabbia di lunedì scorso e usarla per attaccare la partita, essere aggressivi e determinati. Queste caratteristiche non devono mancare per nessuna ragione al mondo.

Birsa? Parte alla pari con gli altri, non ha problemi e parte con il vantaggio di conoscere il mio gioco.

Questa gara è talmente importante per ripartire bene che non permetto a nessuno di essere distratto da voci di mercato.

Il bilancio del girone d'andata l'ho già fatto. Sicuramente siamo cresciuti e migliorati tanto, ma c'è sicuramente ancora tanto da fare.

Di mercato ho già parlato, adesso voglio concentrarmi solo sull'Empoli.

L'Empoli di Iachini concede poco, lotta sempre e non voglio fare paragoni con quello di Andreazzoli. È una squadra quadrata e dovremo stare molto attenti.

Andreolli ha qualche problema, vedremo come starà. La squadra ha lavorato bene e non voglio pensare a chi non ci sará. Sicuramente abbiamo provato tante soluzioni alternative. Pavoletti ha lavorato tutta la settimana e sta bene.

Farias sta lavorando bene, non mi interessa come sta e cosa fa fuori dal campo. A me interessa solo che sia concentrato sulla gara e lui lo è.

L'equilibrio della squadra dipende da quello che mettiamo in campo. E si puó giocare anche con Birsa e gli attaccanti. E Joao può giocare ovunque.

In attacco abbiamo avuto problemi anche perchè Cerri e Sau non stanno bene. Questa squadra peró ha tutto per non essere  Pavoletti dipendente".