Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lapa-vumbo: clean sheet e tre punti! Le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari, vittorioso a Benevento

La Redazione
Condividi su:

Radunovic: 6.5. Subito impegnato da Acampora, è decisivo nella ripresa, quando anche con un po’ di fortuna devia col corpo il tap-in ravvicinato di Forte. Bravo su Improta, è poi salvato dalla traversa.

Zappa: 6. Nel primo tempo spinge con costanza, mentre in inferiorità è costretto a rimanere coperto. Ammonito nel finale per un fallo su Foulon.

Goldaniga: 5.5. Qualche problema nelle aperture, palesa delle difficoltà su Forte che spesso lo sorprende.

Altare: 6. Ruvido in alcune circostanze ma efficace ad innalzare un muro.

Obert: 4.5. Merita il giallo per un intervento su Improta, poi si fa cacciare dopo una ingenua scivolata su Acampora, complicando i piani della squadra.

Nandez: 6.5. Fa viaggiare i compagni ed è encomiabile per impegno (Dal 73’ Luvumbo: 7.5. Lanciato sulla linea del fuorigioco, elude la linea difensiva avversaria e sigla la prima rete in B. Incredibile nello scatto, è una spina nel fianco.

Viola: 5.5. Non cambia passo ed è troppo lento (Dal’ 62’ Carboni: 5.5. Non sicurissimo nelle giocate)

Makoumbou: 6. Dopo un inizio in sordina, è lucido nell’amministrare la palla e dettare i ritmi.

Rog: 6.5. Bravo nel recupero ed elegante nel possesso palla (Dal 62’ Deiola: 6. Rischia tanto con un’apertura centrale, poi trova l’equilibrio ed effettua l’assist per Luvumbo che chiude il match)

Mancosu: 7. Illuminante per i compagni, trova sempre l’imbucata al momento giusto (Dall’85’ Dossena: s.v.)

Lapadula: 7.5. Trova il primo gol in rossoblù, sfruttando il filtrante di Mancosu, leggermente deviato, e beffando Paleari (Dal 62’ Pavoletti: 6. Tiene palla e fa alzare il baricentro).

All. Liverani: 6.5. Schiera una squadra accorta, ma non legge la possibilità di un doppio giallo per Obert, che costringe i suoi a giocare 10 contro 11. Cambia però l’assetto nel momento giusto senza rinunciare ad attaccare, inserendo Luvumbo letteralmente straripante.

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook