Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Difesa da rivedere, si salva solo Bellanova: le pagelle rossoblu

I nostri giudizi sulla sconfitta del Cagliari che perde 0-3 contro la Lazio

Condividi su:

Cragno: 5,5. Subisce tre gol in cui però non può fare molto.

Goldaniga: 5,5. Forse il meno peggio della retroguardia, mette una pezza qua e là ma pure lui affonda con la barca. Esce per problemi fisici. Dal 77' Ceppitelli: S.V.

Lovato: 5. Qualche incertezza non da lui, soffre soprattutto Felipe Anderson, non riesce a tenere le redini della difesa.

Altare: 5. Sfortunato e ingenuo nel procurare il rigore, va un po' in affanno nel corso del match, Mazzarri lo toglie a inizio ripresa. Dal 58' Carboni: 5. Il 3-0 arriva da un suo passaggio sbagliato, patisce i tagli di Marusic e Felipe Anderson.

Bellanova: 6. Ci mette gamba e crea qualche difficoltà alla Lazio, i pochi sussulti del Cagliari vengono dal suo lato.

Marin: 5,5. Si lascia superare da Luis Alberto nel raddoppio biancoceleste, sale di giri nella ripresa con qualche iniziativa personale, ma anche lui non riesce a ingranare.

Grassi: 5,5. Quando lui non funziona tutto il Cagliari ne risente. Lento nella manovra e un po' troppo macchinoso, non porta le solite geometrie.

Deiola: 5. Non riesce a macinare gioco, soffre la qualità del centrocampo laziale. Dal 58' Pavoletti: 5,5. Prova a creare qualcosa, ma senza successo. Ha l'alibi di entrare a tempesta in corso.

Dalbert: 5. Non riesce a sfondare dalle sue parti, in difesa rientra poco e il Cagliari soffre soprattutto su quel lato. Dal 77' Zappa: S.V.

Pereiro: 5. Non entra mai in gara, troppo isolato e poco nel vivo del gioco. Dal 67' Baselli: 6. Tenta la giocata personale e recupera qualche buon pallone, avrebbe potuto giocare dal 1'.

Joao Pedro: 5,5. Fatica ad accendersi, anche lui come Pereiro si trova ingabbiato dalle maglie biancocelesti. Ha qualche lampo di classe e qualche guizzo nella ripresa, ma non basta. Ultimamente non sono le sue partite.

Mazzarri: 5. Il Cagliari sbaglia l'approccio iniziale, che è fondamentale, e non riesce più a ritrovare la via. Sarri vince su tutti i fronti, partita preparata non nel giusto modo. Sconfitta che fa male ma non va considerata come un passo indietro. Ora testa allo Spezia, gara che vale ancor più di questa.

Condividi su:

Seguici su Facebook