Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pereiro illumina, Bellanova quanto corre: le pagelle rossoblu

I nostri giudizi sul Cagliari che fa 1-1 contro il Napoli

Condividi su:

Cragno: 6. Attento sulle conclusioni del Napoli, su Osimhen non può molto.

Altare: 6. Fa sentire la sua fisicità, molto bene nei contrasti, tiene sempre la posizione. Peccato però perché sul più bello si fa sorprendere da Oshimen che lo sovrasta di testa e segna.

Lovato: 7. Si prende Petagna ad uomo e lo annulla, guida la difesa per tutto il match. Imponente.

Goldaniga: 6,5. Molto bene nelle chiusure, limita l'offensività del Napoli leggendo gli inserimenti di Mertens & Co.

Bellanova: 7. Si propone sempre a destra ma torna ogni volta, gran duello con Malcuit. Si mangia un gol sotto porta, unica macchia di una gara semi perfetta dove all'80' ha ancora la forza di farsi tutto il campo da solo.

Deiola: 6. Gioca una gara di sostanza e intensità, va sempre in raddoppio. Serve l'assist per Pereiro. Ha due gol divorati sulla coscienza che alla lunga pesano.

Grassi: 7. Il migliore della mediana. Detta i tempi di gioco e imposta la manovra, ci mette sempre la giusta intensità e arriva bene sulle seconde palle. Dal 75' Marin: 6. Entra con il piglio giusto e crea anche qualche pericolo. Ospina gli nega il 2-1 con un miracolo.

Baselli: 6,5. Come tutto il centrocampo mette qualità e quantità, dispensa anche qualche giocata di fino, dà tutto quello che ha in corpo ed esce stremato. Dall'82' Zappa: S.V.

Dalbert: 6,5. Gara di tanta spinta. Dimostra la crescita delle ultime gare, dalle sue parti difficilmente si passa. Dal 95' Lykogiannis: S.V.

Pereiro: 7,5.
Partita di qualità, prezioso nel pulire i palloni, trova il gol del vantaggio con la complicità di Ospina. Conferma il suo momento d'oro. Dall'83' Pavoletti: 6. Gioca poco ma si rende comunque pericoloso.

Joao Pedro: 6. Partita di sacrificio la sua. Ha un paio di occasioni ma non punisce, tuttavia fa salire bene la squadra e tiene alto il Napoli.

Mazzarri: 6,5. Prepara benissimo la gara, bel primo tempo del Cagliari, tiene in pressione il Napoli e non lo fa palleggiare. Nella ripresa trova anche il gol ma non la chiude e il Napoli punisce nel finale. Tuttavia, era difficile fare meglio di così. Un punto d'oro contro una squadra che punta lo scudetto, un altro gradino verso la salvezza e una crescita che ormai è confermata.

Condividi su:

Seguici su Facebook