Joao colpisce e apparecchia, prima gioia per Keita! Le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari, che pareggia a Roma contro la Lazio

pubblicato il 19/09/2021 in Il Borsino Rossoblù da Marco Zucca
Condividi su:
Marco Zucca
2021

Cragno: 6.5. A fine primo tempo capitola sul colpo di testa di Immobile. Nella ripresa non blocca al meglio una conclusione avversaria rasoterra, rischiando di subire la rete, ma si rifà con una paratona su Luis Alberto e con un’altra fondamentale su Immobile. A pochi minuti dal termine viene battuto da Cataldi che trova una rete incredibile all’incrocio.

Caceres: 6+. Effettua una buona diagonale ma soffre Felipe Anderson, meritando l’ammonizione. Non rischia nulla e spazza via, evitando di correre pericoli inutili (Dal 54’ Walukiewicz: 6. segue gli avversari sporcandogli la palla e giocando d’anticipo).

Ceppitelli: 7. Salva un gol praticamente fatto togliendo il pallone a Immobile. Bravissimo a governare il reparto arretrato.

Carboni: 6.5. Incisivo nel lancio lungo, sventa con una scivolata una insidiosa occasione laziale. Non marca a dovere Immobile che batte Cragno, perdendolo di vista, ma riprende le misure con il passare del tempo.

Lykogiannis: 6.5. Quando sale crea seri grattacapi, soprattutto con una conclusione che impegna Reina. Partecipa all’azione che porta al secondo gol cagliaritano servendo bene Joao Pedro (Dal 74’ Bellanova: 5.5. La sensazione è che debba ancora prendere le misure col campionato).

Nandez: 7. Crossa ottimamente e recupera bei palloni. Ha una grande occasione di testa ma salta fuori tempo. Nella seconda frazione una sua azione porta al palo esterno dopo una deviazione non ravvisata dall’arbitro. Continua spina nel fianco.

Deiola: 6.5. Se la cava egregiamente, tamponando e intercettando.

Marin: 7. Scodella alla grande per Joao Pedro che pareggia. Ha le chiavi del centrocampo e dimostra una personalità sempre più forte.

Dalbert: 6+. Pregusta il gol di testa ma Keita gli sporca la palla. Interviene senza paura (Dal 54’ Zappa: 5. Blocca una ripartenza laziale e merita il giallo. Nel recupero sgambetta Zaccagni e lascia prima del termine il campo, accrescendo la sofferenza dei compagni).

Joao Pedro: 7.5. Un pallonetto perfetto batte Reina, consentendo di trovare il pareggio. Poi una giocata sublime porta al raddoppio di Keita. Il brasiliano è l’arma in più del Cagliari (Dall’88’ Pavoletti: s.v.)

Keita: 7. Tira a colpo sicuro ma viene murato. Nella ripresa sfrutta un assist al bacio di Joao Pedro e segna il classico gol dell’ex (Dal 74’ Pereiro: 5.5. Per venti minuti non si capisce se sia in campo).

All. Mazzarri: 6.5. Rinuncia – almeno per ora – al suo credo tattico, proponendo un equilibrato reparto difensivo a quattro. La Lazio è un osso duro, ma la squadra del nuovo tecnico non si abbatte, soffre e tiene botta, riuscendo a portare a casa un preziosissimo risultato che muove la classifica.