Nandez, un gol che vale oro! Tra Pavo e Meret vince il portiere del Napoli. Le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari, che pareggia a Napoli

pubblicato il 02/05/2021 in Il Borsino Rossoblù da Marco Zucca
Condividi su:
Marco Zucca
2020

Cragno: 6. Incolpevole sulla rete di Osimhen, nella ripresa si oppone in due occasioni su Zielinski e viene salvato dalla traversa sulla conclusione di Demme. Blocca su Insigne che tira centralmente.

Ceppitelli: 5.5. Soffre la rapidità di Insigne e di Zielinski. Con Godin va in confusione più volte nella marcatura su Osimhen. Messo ko da uno scontro con lo stesso attaccante partenopeo (Dal 75’ Simeone: 6-. Entra con coraggio per tentare il raggiungimento del pareggio, anche se difetta in alcuni controlli).

Godin: 5.5. Fatica su Osimhen, che sblocca il match e gli soffia il pallone nel secondo tempo con una presunta spinta. Merita il giallo per un intervento su Di Lorenzo. Bravo su Lozano e nel finale la sua personalità è importante per buttare in avanti palloni della speranza.

Carboni: 6. Sbaglia la rimessa servendo a metà strada Pavoletti e Nainggolan e dando suo malgrado il là all’azione del vantaggio napoletano. Posizionato male, non marca a dovere Lozano in una circostanza, mentre crossa bene per Pavoletti che sfiora la marcatura. Nel secondo tempo è provvidenziale su Di Lorenzo lanciato a rete: un intervento che vale quanto un gol.

Zappa: 6. Va vicinissimo al gol colpendo il palo interno. Sale con meno costanza rispetto a Lykogiannis (Dall’80’ Calabresi. 6. Bravo nel salire con efficacia).

Nandez: 7. Va a centimetri dalla rete nel primo tempo, colpendo Meret sulla spalla. Quando innesca il turbo crea grattacapi e al 93’ trova un pareggio che vale oro perché maturato in un campo davvero complesso.

Duncan: 6.5. Quando cambia passo e serve Nainggolan si generano sempre occasioni interessanti. Dal suo piede parte l’assist per il meritato pareggio di Nandez.

Deiola: 5.5. Ammonito per un fallo su Insigne. Decisamente troppi errori nell’impostazione, anche se è ammirevole il suo impegno (Dal 70’ Asamoah: 6. Schierato come mediano interno, è bravo a mettere dentro palloni interessanti).

Lykogiannis: 6. Di testa manda di poco a lato. Attento nelle due fasi (Dall’80’ Cerri: s.v.).

Nainggolan: 6.5. In difficoltà sulla pressione avversaria, esce col passare dei minuti e combatte sino all'ultimo secondo.

Pavoletti: 6.5. Protegge palla e cerca di far salire la squadra. Impegna severamente Meret di testa. Una sbracciata sullo stacco gli costa l’ammonizione. Sul finale si vede ancora negare dal portiere azzurro la gioia del gol dopo una splendida girata.

All. Semplici: 6.5. Preserva Joao Pedro per la gara di Benevento, schiera un fortino che crolla per un’ingenuità del reparto difensivo ma carica i suoi che più volte vanno vicini al gol, evitato grazie alla sfortuna o alle prodezze di Meret. Gli sforzi dei rossoblù vengono ripagati dalla rete di Nandez nel recupero: una bella carica per le prossime gare.