Un punto per ripartire: le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, che pareggia in casa del Brescia

pubblicato il 19/01/2020 in Il Borsino Rossoblù da Marco Zucca
Condividi su:
Marco Zucca
2019

Olsen: 6. Subito impegnato da Torregrossa, si fa trovare pronto alla respinta, ma è battuto dallo stesso attaccante bresciano in due occasioni: la prima di testa, la seconda con una conclusione incredibile e imprendibile. Bravo a respingere il tiro di Sabelli, viene salvato dalla traversa colpita da Chancellor.

Faragò: 5.5. Non marca, insieme a Klavan, a dovere Torregrossa in occasione del pareggio dei padroni di casa. Corre tanto, ma talvolta le scelte nei passaggi sono sbagliate e la tecnica non lo assiste.

Pisacane: 5.5. Cerca l’anticipo e si becca anche l’ammonizione (dubbia) per un intervento su Donnarumma. Diffidato, salterà la gara contro l’Inter. Soffre la fisicità degli attaccanti avversari.

Klavan: 6. Non proprio attento su Torregrossa che sigla il pari. Per il resto nessun errore e tanti anticipi sull’attaccante bresciano autore di una doppietta e sugli altri avversari, spazzando quando si conviene per non soffrire.

Pellegrini: 5.5. Ingenuo, commette fallo su Torregrossa, mentre un altro su Sabelli a fine match porta al giallo. Da migliorare alcuni traversoni, che di solito sono sua specialità.

Nandez: 6.5. Decisamente più in palla rispetto alle scorse uscite, mette in mezzo un perfetto cross che Joao Pedro trasforma in gol. Rimedia l’ammonizione per una scaramuccia con Tonali. Da comprendere perché tenda ad accentrarsi piuttosto che allargarsi come faceva in passato (Dall’89’ Cerri: 5.5. Ha sui piedi l’occasione per il 3-2, ma non calcia col destro e il sinistro è debole).

Cigarini: 5.5. Prova la conclusione, ribattuta. Dosa invece male alcuni palloni, e ne perde altri banalmente. Non proprio la migliore gara per il regista (Dal 73’ Oliva: 5.5. Non riesce a dare qualcosa in più alla mediana cagliaritana).

Rog: 6.5. Pressa con veemenza e imbecca Simeone perfettamente, non riuscendo per un nulla a ribadire in porta una respinta di Joronen. Costretto a uscire per infortunio (Dal 53’ Ionita: 5.5. Non è efficacissimo nelle due fasi e un intervento in ritardo gli costa il giallo).

Nainggolan: 7.5. Sfiora il gol con un dai-vai con Nandez e il leggero tocco deviato in angolo. Tira potente in porta, con Joronen che respinge in bagher. Ha anche un’altra occasione, parata. Onnipresente, è decisamente l’anima della squadra.

Joao Pedro: 7.5. Conclude alla grande di testa un’azione avvolgente, impattando bene il cross di Nandez. Dialoga bene con Nandez e impegna ancora Joronen, arrivando nel secondo tempo vicino al raddoppio con un bel colpo di testa. Trova il pareggio trasformando alla perfezione il rigore provocato da Simeone e va pure vicinissimo alla tripletta, calciando a giro ma trovando la parata del portiere bresciano.

Simeone: 6+. Ha subito sui piedi il pallone del vantaggio ma trova l’opposizione di Joronen, che gli nega ancora la gioia della rete. Bravo ad anticipare Tonali che provoca il rigore. Spesso il suo grande movimento non è premiato.

All. Maran: 6. I suoi riescono ad interrompere la striscia negativa, giocando una gara di sacrificio ma dove si percepisce la sensazione che qualcosa ancora manchi. La difesa non è sicurissima, la circolazione palla pulita emerge soltanto in alcuni frangenti e occorre essere più spregiudicati in zona gol. Che si riesca a rientrare nella strada maestra.