Cerri indifendibile, Nandez al bacio: le pagelle rossoblù

I nostri giudizi al termine del match contro l'Inter

pubblicato il 01/09/2019 in Il Borsino Rossoblù da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri
2019

Olsen 6: incolpevole sui due gol subiti, per il resto è ordinaria amministrazione.

Pisacane 5: ha sulla coscienza il fallo da rigore che costa la gara al Cagliari. Sensi si inventa una giocata da fantascienza, ma lui si fa saltare con troppa facilità. (dal 75'Castro SV)

Ceppitelli 6,5: limita bene Lukaku, e non era per nulla semplice. Nella difesa a tre, forse, ha il suo habitat naturale. Nel recupero una bellissima chiusura su Politano.

Klavan 6: fa valere la sua stazza in diversi duelli, aerei e non. In crescita.

Nandez 7: Mattiello, Cacciatore, Pinna. E se il laterale destro fosse Nandez? Forse è troppo, ma l'uruguayano sforna una signora partita, condita dal cioccolatino per Joao Pedro. Un motore instancabile sulla fascia.

Rog 5,5: lecito aspettarsi qualcosina in più in fase offensiva, dove dovrebbe offrire qualche soluzione in più ai suggeritori.

Nainggolan 6,5: la rinascita del Cagliari nel secondo tempo passa dai suoi piedi. Quando alza il ritmo cambia la squadra. È l'ago della bilancia. Esce stremato. (Dall'85'Cigarini SV)

Ionita 6: parte così così, cresce alla distanza, dando qualità e quantità al centrocampo rossoblù. Nel finale è stanchino e accompagna poco la fase offensiva.

Pellegrini 5,5: meno presente del solito. Candreva non è un cliente comodo, abbassarsi è quasi fisiologico, ma lui non riesce mai a rendersi davvero pericoloso.

Joao Pedro 6,5: nel primo tempo uno dei pochissimi a provarci, inventando anche un bell'assist (non sfruttato) per Cerri. Nella ripresa esagera, si mette la maschera di Pavoletti e trova un gol che poteva essere pesantissimo.

Cerri 4,5: occasione mancata. Inizia bene, con un paio di sponde intelligenti e qualche buon tocco. Col passare dei minuti diventa impreciso, sino a divorarsi un gol piuttosto facile. Maran lo boccia all'intervallo: d'ora in poi, con Simeone, sarà più difficile riavere chance. (dal 45'Simeone 6: ingresso discreto per il nuovo centravanti rossoblù. Qualche spunto interessante, diversi tocchi di ottima qualità. Fa ben sperare per il futuro)

Maran 6: la media tra il 5 del primo tempo, con ritmi troppo bassi, e il secondo tempo da 7, giocato alla pari con l'Inter.