Si salvano solo in tre: le pagelle rossoblù

Tante insufficienze nel Cagliari, bene Joao Pedro

pubblicato il 22/12/2018 in Il Borsino Rossoblù da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri

Cragno 5: meno preciso del solito. Sui primi due gol è colpevole, nel corso della gara mostra qualche altra incertezza. Giornata no.

Pisacane 5: meglio da centrale. Sulla destra soffre tanto Lulic e lo perde in occasione del 3-0.

Romagna 5,5: in difficoltà come tutta la difesa, che resta completamente immobile sul gol del raddoppio da corner. Tiene in diverse circostanze, ma non abbastanza per arrivare alla sufficienza.

Klavan 5: sprofonda come un po' tutti, ma da uno con la sua esperienza non ci si attende certi errori in marcatura. (Dal 46' Pajac 6: ennesimo buon ingresso. Lecito immaginarsi un miglior minutaggio d'ora in avanti).

Padoin 4,5: dalle sue parti Correa lo asfalta con la sua velocità, non lo tiene mai. Sbaglia anche diversi appoggi abbastanza semplici.

Faragò 5,5: ci mette come sempre la voglia, ma stavolta non basta. A centrocampo la Lazio ha vita facile.

Bradaric 5: male male. I biancocelesti dalle sue parti trovano quasi sempre il vuoto, e anche in fase di impostazione ne azzecca davvero poche.

Ionita 6: si salva solo lui. Unico a rendersi pericoloso in zona offensiva, non fa mancare anche la quantità.

Barella 5,5: passo indietro. I laziali non sono un cliente comodo, ma nulla di incontenibile per le sue doti. Eppure va in sofferenza e viene sostituit. (Dal 72' Dessena 5,5: entra timidamente e non si vede più di tanto).

Joao Pedro 6,5: isolato, non fa mancare il suo contributo. Cerca spesso di offrire uno spunto per i suoi compagni, abbassandosi spesso per ricevere e attivare l'attacco rossoblù. Procura il rigore e lo trasforma con freddezza.

Cerri 5: sarebbe potuto essere una carta interessante per superare il pressing della Lazio, col suo gioco di sponda. Tuttavia spreca l'occasione. Dalla prossima dovrebbe tornare Pavoletti... (Dal 46' Farias 5,5: non riesce ad accendersi e a dare la scossa che Maran si aspettava da lui)

Maran 5: oggi la squadra arriva soltanto seconda, la Lazio massacra il Cagliari per quasi tutta la gara. Una timidissima reazione a fine gara, ma davvero poca roba.