La Samp di Mihajlovic: completezza e forza offensiva al servizio dello spettacolo

I blucerchiati brillano e rincorrono l'Europa

pubblicato il 07/03/2015 in Gli Avversari da Massimo Collu
Condividi su:
Massimo Collu

Ennesimo avversario ostico per il Cagliari di Zola: la squadra di Mihajlovic infatti è in ripresa, come dimostrato dalla rocambolesca vittoria contro l'Atalanta arrivata dopo un mese e mezzo sfortunato.

I doriani sono una squadra completa e temibile in ogni reparto, in particolar modo in attacco, dove i recenti innesti di Eto'o e Muriel stanno dando i primi frutti.

Analizziamo nel dettaglio la compagine ligure.

Fra i pali gioca Viviano: dopo alcune stagioni interlocutorie, il portierone toscano ha raggiunto una certa maturità e in questo campionato ha dato sicurezza alla squadra, riuscendo a tenere la porta inviolata in ben sei occasioni.

La difesa si schiera a quattro, con due centrali tosti, Silvestre e Romagnoli, coadiuvati dai terzini Regini e De Silvestri: il reparto è completo sia dal punto di vista atletico che tecnico, condizione necessaria per potersi giocare l'accesso all'Europa.

Il centrocampo, pur essendo dotato di un'ottima tecnica, predilige la corsa e i muscoli così da imporsi sull'avversario: Palombo, Obiang, Acquah, Duncan e Soriano combattono in settimana per un posto da titolare, e i risultati la domenica sono sempre più che soddisfacenti.

Capitan Palombo è ancora il faro della squadra. Pochi gol rispetto alle precedenti annate ma tanta sostanza in più: la percentuale di contrasti vinti è del sessanta per cento, mentre quella dei passaggi riusciti supera l'ottanta, non male per un mediano che qualche anno fa era ai margini della rosa con il concreto rischio cessione.

Ed eccoci all'attacco, un reparto stravolto dal calciomercato invernale che ha visto la partenza di Gabbiadini per Napoli, e l'arrivo di Eto'o e Muriel, oltre alla conferma di Bergessio e Okaka.

Il camerunense, autentica stella, non ha ancora trovato la via del gol nella sua seconda parentesi italiana; al suo posto, domenica scorsa ci hanno pensato Muriel e Okaka, quest'ultimo al quarto centro stagionale.

Il bomber della squadra è il brasiliano Eder, con otto gol all'attivo, ma in generale è l'alternarsi di marcatori la vera forza della squadra. La Sampdoria sfrutta infatti al massimo i calci piazzati e tutti gli spazi possibili, fattore anche i difensori e i centrocampisti a dire la loro in area avversaria.