Senza Piatek non è più domenica: ecco il Genoa di Prandelli

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

pubblicato il 17/05/2019 in Gli Avversari da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri

Giornata trentasette. Siamo alle battute finali e il Cagliari vola a Genoa per affrontare il penultimo turno di campionato. Per i sardi, per quanto la matematica non consegni ancora la certezza di salvezza, la situazione è piuttosto serena. Lo stesso non si può dire per il grifone, che ha assoluto bisogno di punti per evitare la retrocessione. L'Empoli, terzultimo, dista un solo punto, e la categoria non è mai stata così in pericolo.

Basti pensare che i liguri hanno raccolto solo tre punti nelle ultime otto giornate: un clamoroso crollo iniziato subito dopo il mercato di gennaio, che ha visto il Genoa salutare il suo attaccante principe. L'addio di Krzysztof Piatek, partito nella sessione di riparazione in direzione Milan, ha avuto un peso devastante nell'economia di una squadra che, probabilmente, era stata reputata salva troppo in fretta. Invece gli uomini di Prandelli son stati completamente risucchiati nel vortice della retrocessione: anche Kouame, senza la sua spalla polacca, ha visto calare nettamente il suo rendimento, e sembra l'ombra dell'ottimo giocatore di inizio stagione.

Il grosso problema di questa squadra infatti, più che nei gol subiti, sta in quello realizzati: i rossoblù fanno una fatica incredibile ad essere pericolosi in zona gol, e i diversi avvicendamenti in panchina non hanno portato i risultati sperati.

Probabile formazione (3-5-2): Radu; Biraschi, Gunter, Zukanovic; Pedro Pereira, Lerager, Radovanovic, Miguel Veloso, Criscito; Pandev, Lapadula. All.Prandelli