Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Ranieri: "Non mi fido del Cagliari"

"Pavoletti punto di riferimento"

Condividi su:

Conferenza stampa di presentazione della gara di sabato all'Olimpico (ore 18:00) tra Roma e Cagliari per Claudio Ranieri, tecnico dei giallorossi nonché grande ex dei sardi.

Ecco le dichiarazioni così come riportate da vocegiallorossa.it:

"Il Cagliari? Bisogna rispettare sempre ogni avversario. I ragazzi stanno lavorando molto intensamente per poter concorrere a questo posto benedetto di Champions dove ci sono molte squadre in lizza. Sarebbe da sciocchi prendere l'impegno sottogamba. Il Cagliari ha in Pavoletti il loro punto di riferimento lì davanti".

El Shaarawy

"Un ragazzo che riesce a fare le due fasi, difesa con ottime diagonali, in attacco è in doppia cifra, dando un ottimo rapporto"

Dzeko meglio senza la punta vicina?
"Dzeko ama partecipare al gioco. Quello che ha fatto vedere a San Siro è il suo habitat naturale. Può giocare con uno accante, ma questo accanto deve capire il suo gioco e inserirsi al momento giusto".

Pastore?

"Titolare non lo so. Lo vedo molto motivato, sta recuperando".

Ünder?

"Quando giochi in quella posizione e tu crei problemi all'avversario o lui li crea a te. Il cambio di Milano dettato sia dalla condizione fisica che da un aspetto tattico. Mi aspetto molto da lui".

Lei si sente uno dei candidati per la prossima stagione?

"Io mi sento allenatore della Roma fino a fine stagione. Poi Dio vedrà e provvederà. Sono stato chiamato in un momento di difficoltà e io, da tifoso della Roma, ho accettato a scatola chiusa".

Cragno e Barella

“Tutti e due fortissimi. Io non penso al prossimo anno, penso alla partita con il Cagliari. Sono due giovani in gamba che avranno un futuro roseo anche in nazionale”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook