Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La rivoluzione in un girone: ecco l'Empoli di Iachini

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

Condividi su:

Il 2019 abbraccia il campionato. Conclusa la pausa di fine anno, il Cagliari ritrova la Serie A, con il primo match casalingo del nuovo anno. Alla Sardegna Arena arriva l'Empoli, nella gara di apertura del girone di ritorno. I toscani avevano asfaltato all'esordio i rossoblù, con una squadra però ben diversa da quella attuale. Quello era l'Empoli di Andreazzoli, una squadra che amava il palleggio e la ricerca del possesso palla, dell'azione manovrata.

Il cambio in panchina ha portato alla guida tecnica Iachini, un pragmatico, che ha subito cambiato rotta: con lui si bada al sodo, 4-3-1-2 in soffitta e spazio al solido 3-5-2. A farne le spese è stato Zajc, giocatore chiave ad inizio anno come vertice alto del rombo, messo da parte da Iachini.

Al suo posto il tecnico ha puntato su un suo vecchio pallino, Nino La Gumina (già allenato ai tempi del Palermo), giocatore ben diverso dallo sloveno. L'ex rosanero è molto più "attaccante", ama il gioco in verticale e cerca spesso la profondità. Il tecnico crede tantissimo in lui e lo sta lanciando con insistenza dal 1'. Nella fattispecie, domani non potrà essere in campo per infortunio, al suo posto è pronto proprio Zajc, che dovrà leggermente rivedere la sua posizione (andrà ad agire qualche metro più avanti del solito).

Per il resto gli azzurri giocano con un regista basso con ottime geometrie, che sia Ucan o Capezzi, e due mezzali molto mobili a supporto. Domani, complici le squalifiche di Bennacer e Krunic, dovrebbe toccare a Traore e Acquah: in particolare i due centrocampisti son spesso e volentieri cruciali per il gioco dell'Empoli. Sono loro gli attaccanti aggiunti, che spesso e volentieri vanno a riempire l'area con tagli pericolosi.

Al momento l'Empoli è diciassettesimo a +3 dalla zona retrocessione, e ha bisogno di punti per cacciare il fantasma della B.

Probabile formazione (3-5-2): Provedel; Veseli, Silvestre, Rasmussen; Di Lorenzo, Acquah, Ucan, Traore, Pasqual; Caputo, Zajc. All.Iachini

Condividi su:

Seguici su Facebook