Di Francesco: "Siamo in crisi. Esonero? Chiedete al club"

"Ci serve una vittoria"

pubblicato il 06/01/2021 in Conferenze Stampa da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)
2020

Cagliari-Benevento è terminata con il risultato di 1-2 ed Eusebio Di Francesco è appena arrivato  in sala stampa per commentare la prestazione contro gli uomini di Inzaghi.

Ecco le sue parole:

"La soluzione adottata nel primo tempo mi è piaciuto molto, mi dispiace che in due minuti abbiamo buttato tutto all'aria e non è la prima volta che accade. L'unico modo per migliorare è il lavoro e mi dispiace perché lavoriamo tanto e il gioco sul campo non rispecchia tutto questo. Ho messo dei giocatori di esperienza e non sono bastati. Cagliari in crisi? Sicuramente sì, non possiamo nasconderci. Noi abbiamo provato a vincerla ma adesso bisogna guardarci dietro, con grande umiltà​.

Nandez? Mi dispiace tantissimo, evidentemente si era innervosito. Non so cosa sia successo ma per gli episodi e la gestione della gara da parte dell'arbitro non è stata ottimale, ci sono state sceneggiate e non mi piacciono i furbi. Però l'arbitraggio non è un alibi​.

Godin ci manca, quando abbiamo vinto c'era sempre lui in campo, l'abbiamo voluto fortemente e ci manca​.

Abbiamo un'opportunità domenica, sono davvero dispiaciuto per questa situazione ma è una nostra responsabilità e solo noi dobbiamo e possiamo uscirne stando uniti e compatti​.

Se mi sento a ridchio esonero? È una domanda che bisognerebbe fare alla società, in questo lavoro è normale​.

Cosa servirebbe per uscirne? Vincere, una vittoria sarebbe necessaria. Facciamo cose buone e poi alla prima difficoltà ci sciogliamo, dobbiamo giocare da squadra e fare le cose che sappiamo senza perdere qualità".