Liverani: "Contro il Cagliari sarà difficile"

"Vogliamo recuperare ciò che abbiamo perso contro il Milan"

pubblicato il 15/12/2020 in Conferenze Stampa da La Redazione
Condividi su:
La Redazione
2019

Il tecnico del Parma Fabio Liverani ha parlato alla vigilia della sfida di domani tra i suoi ragazzi e il Cagliari, che si giocherà al Tardini alle 20:45 per il turno infrasettimanale della 12^ giornata di Serie A.

Ecco le sue dichiarazioni, così come riportato da TMW:

"Pari contro il Milan? Io credo che l'analisi della partita di San Siro sia la stessa, abbiamo fatto bene nei primi venti minuti, poi c'è stata la reazione del Milan con due pali e con il palo di Calhanloglu. Il secondo tempo è riniziato in modo giusto, abbiamo trovato il 2-0 e paradossalmente l'hanno riaperta da calcio da fermo con Hernani che era un po' in debito d'ossigeno.

Dopo il 2-1 non abbiamo concesso nulla, meritavamo di vincere per l'autostima. Il 2-2 eravamo in superiorità, siamo stati poco attenti ma ci sta. E' un passato a cui non guardiamo più, domani è un'altra storia e vogliamo recuperare quello che abbiamo perso sapendo che è difficile. 

Giocatori insostituibili? Questo c'è in ogni squadra ed è un merito che si prendono loro negli allenamenti e nelle partite. Ci sono giocatori che dimostrano di essere importanti e di fare bene e l'allenatore valuta ciò che vede, in questo identikit subentra la parte tattica e di carisma. Se guardi la formazione nostra sia per scelta che per infortuni non ho dato continuità ai dieci, e ciò fa capire le difficoltà. Chiunque ho chiamato ha risposto presente, però d'altra parte non è facile".

Bisogna continuare a lavorare, capire i momenti e capire che preoccuparci di più degli uomini che della palla. Eravamo perfetti sul cross di Calabria ma distanti da chi ha fatto gol. Saranno due partite diverse, con l'Inter c'era pressione forte, con il Milan non ricordo grossa pressione dopo il 2-1. Non abbiamo sofferto, non ci siamo barricati, poi l'episodio e le qualità rompono l'equilibrio.

Kurtic? Ha fatto la rifinitura con noi, non ha avuto problemi. 

Turnover? Se vediamo il minutaggio quando a disposizione i giocatori hanno avuto tutti minuti. E' normale che chi ha avuto i problemi ha giocato meno, ma è dovuto alla sfortuna e alla pandemia. Ci sarà qualche cambio, dall'inizio e durante, quello che mi piace è come sono entrati Inglese, che ha dato segnali positivi.

Più possiamo attingere alla rosa e più avremo vantaggi. Ci sarà minutaggio alto in queste partite.

Fare la partita? Noi ci lavoriamo e ci lavoreremo ancora tanto. Ci si dimentica che per fare un certo tipo di calcio bisogna farlo un certo tipo di giocatori. Noi abbiamo giocatori importanti che non vogliono stravolgere per un tipo di calcio. I nostri attaccanti hanno delle caratteristiche e noi dobbiamo sfruttarli per le caratteristiche che hanno. Sarà difficile palleggiare con giocatori come Gervinho e Karamoh, non si può ricercare qualcosa che non c'è, bisogna metterli in condizione per esprimersi nelle loro qualità.

Non ho né il piacere né il bisogno di far passare "il calcio di Liverani", il calcio di Liverani si adegua alle caratteristiche dei giocatori. Sarò bravo o meno bravo se tirerò fuori le caratteristiche migliori dai miei giocatori".