Calciomercato - Si lavora per Nainggolan: ecco la strategia per riportarlo al Cagliari

Il centrocampista belga potrebbe diventare nuovamente un nuovo calciatore rossoblù

pubblicato il 17/07/2019 in Calciomercato da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda

In casa Cagliari gira sempre più rumorosamente il nome di Radja Nainggolan. Per ora il "Ninja" resta un sogno, o meglio, un'operazione ai limiti dell'impossibile ma che con il passare delle ore pare possa prendre forma.

Nainggolan (scadenza contratto giugno 2022) ha ricevuto importanti richieste dall’estero (vedi Asia, ma non solo) che il calciatore pare intenzionato a non prendere minimamente in considerazione, specie ora che dovrà fare i conti con gli importanti problemi familiari legati alle condizioni di salute della moglie Claudia che lo spingono a voler restare in Italia il più possibile vicino a casa. E casa se non è Milano (l'Inter gli ha comunicato che dovrà cercarsi una nuova sistemazione) è anzitutto Cagliari e la Sardegna.

Il primo passo per il (possibile?) ritorno in rossoblù di Nainggolan, coincide con la chiusiura del mercato Cinese (31 luglio). Se entro quella data il no del Ninja al traferiento in asia verrà (come pare) confermato, Marotta dovrà fare i conti con un giocatore pressoché invendibile altrove, specie in Europa, nessuno pare intenzionato a sborsare 28 milioni per il prezzo del cartellino del calciatore ed un ingaggio da paura pari a 4,5 milioni netti a stagione.

La possibile strategia - Se Cagliari dovrà essere, Beltrami (Agente di Nainggolan) dovrà imbastire e costruire insieme a Marotta un colpo di mercato clamoroso, un autentico capolavoro (soddisfacente per tutte le parti in campo) forse attuabile soltanto negli ultimi giorni della sessione estiva.

Il problema non è il denaro. Perché per amore nei confronti del Cagliari, Nainggolan sarebbe disposto a tagliarsi lo stipendio di tre milioni, mentre con l’Inter si potrebbe ragionare sulla base della formula del prestito (anche gratuito e pluriennale, che ne andrebbe ad intaccare il valore del cartellino non in misura pesantissima ma per il normale scorrere degli anni del classe 1988), con ovviamente ai limiti dell'impossibile l'ipotesi recissione consensuale.

Da ribadire che il Cagliari sogna (e vuole) il ritorno di Nainggolan. E come già raccontatovi, presto capiremo se la suggestione potrà diventare realtà ed una clamorosa operazione di mercato.