Calciomercato - No secco di Giulini a nuova offerta Inter per Barella: si guarda a Roma e Psg

La cessione del centrocampista sardo classe 1997 al centro del mercato del club isolano

pubblicato il 25/06/2019 in Calciomercato da Davide Zedda
Condividi su:
Davide Zedda
foto: Enrico Locci

È stallo tra Cagliari e Inter nella trattativa per Barella.

Il Presidente Giulini ha rispedito al mittente anche l’ultima offerta del club nerazzurro, che forte della volontà del calciatore e del suo agente, e in nome dell’accordo raggiunto con il sodalizio meneghino (quinquennale da 2,5 milioni netti più bonus a stagione) gioca al ribasso facendo saltare i nervi al patron rossoblù, sia per la dichiarata volontà del calciatore di voler sposare solo ed esclusivamente la causa nerazzurra che per l'atteggiamento irrispettoso della Beneamata nei confronti del Cagliari.

Non sono sufficienti i 36 milioni più 4 di bonus presenze e altri 10 in caso di vittoria Scudetto e Champions per convincere il patron rossoblu a lasciare partite il pezzo pregiato di casa Cagliari.

Sparite perfino le contropartite tecniche. Nessuna traccia di Dimarco, Bastoni e Eder.

E mentre il Psg - come raccontatovi - ragiona sulla possibilità di fare un tentativo cash da 45 milioni, ecco la Roma che spera (e lo spera anche Giulini) di potersi inserire nella corsa a Barella (dopo aver fatto cassa) mettendo sul piatto 35 milioni (30 più 5 di bonus presenze) e il cartellino di Defrel valutato 16 milioni.

Il tutto mentre Barella e il suo Agente Beltrami puntano i piedi proseguendo nel ribadire che l’unica destinazione gradita al calciatore è Milano, sponda nerazzurra.

Ma stavolta Giulini non ci sta: Barella dovrà prendere in considerazione anche altre destinazioni.