Calciomercato - Cagliari, 15 mln per Nandez ma trattativa complessa: ecco il perché

I rossoblu restano in pressing per il 23enne centrocampista uruguaiano del Boca Juniors e attendono di capire gli eventuali sviluppi della vicenda rinnovo del giocatore con gli Xeneizes.

pubblicato il 02/01/2019 in Calciomercato da Fabio Loi/Davide Zedda
Condividi su:
Fabio Loi/Davide Zedda

Nahitán Nández è indubbiamente uno dei nomi più in voga del panorama calcistico sudamericano. Le sue prestazioni nel Boca Juniors (tra campionato e Libertadores) e nella nazionale uruguaiana di Tabarez non sono passate inosservate.

In queste settimane, si parla molto del suo rinnovo con gli Xeneizes, ma all’orizzonte c’è un’offerta scritta molto allettante del Cagliari, che vorrebbe fare un regalo di qualità e di respiro internazionale a mister Maran per il centrocampo. Di notizie sul prossimo avvenire del giocatore ne sono uscite tante, ma proviamo a fare chiarezza con gli elementi certi attualmente presenti sul tavolo.

L’offerta del Cagliari: il club del presidente Giulini resta in forte pressing e ha formulato una proposta di acquisizione molto importante per il 23enne centrocampista uruguaiano del Boca Juniors.

La base su cui punta la squadra rossoblu è sui 15 milioni di euro per il 70% del cartellino del giocatore, mentre il restante 30% sarebbe equamente diviso tra alcuni fondi di investimento sudamericani (l’attuale proprietà del mediano è per il 70% del Boca Juniors e del 30% di fondi esterni n.d.r.).

La posizione dell’entourage del giocatore: Nei giorni scorsi Pablo Betancourt, agente di Nandez, aveva mischiato un po’ le carte in tavola ai microfoni di Fox Sports Argentina, sottolineando come il suo assistito avesse espresso la volontà di rimanere ma che l’unica offerta scritta arrivata fosse proprio quella del Cagliari.

Ad ogni modo, lo stesso Betancourt ha messo in chiaro anche un altro aspetto, ovvero che le trattative col Ds degli Xeneizes, Nicolas Burdisso, erano in corso e che il suo protetto avrebbe dovuto ricevere un cospicuo aumento nel rinnovo (al pari dei top player del Boca).

La linea del Boca Juniors: Dal canto proprio il club del presidente Daniel Angelici non è intenzionato a perdere il proprio giocatore già nella sessione invernale di calciomercato, tanto da mettere sul tavolo della trattativa un rinnovo di contratto con adeguamento dell’ingaggio ma non sul livello dei giocatori più importanti della squadra come proposto dall’agente del giocatore.

Inoltre, il Boca ha intenzione di inserire nel nuovo accordo anche una clausola rescissoria intorno ai 30 milioni di euro in modo da sgombrare il campo dal pressing attuato dal Cagliari o da eventuali altri competitors nella corsa al numero 15 gialloblu.

Il no alla prima proposta di rinnovo: La prima mossa il Boca Juniors per trattenere il suo gioiello alla Bombonera l’ha fatta, ma il calciatore ha rifiutato la prima proposta di rinnovo. Il motivo? Il gap troppo grande tra domanda e offerta. In particolare, non sono state ritenute sufficienti dal suo entourage le cifre proposte dal club nella bozza di accordo contrattuale a fronte della richiesta di cospicuo aumento salariale.

Cosa succederà? Lo scenario più probabile è che il Cagliari mantenga una posizione di attesa per seguire gli sviluppi della vicenda rinnovo dello stesso Nandez con il Boca Juniors, sperando che il tavolo delle trattative si fermi per poter poi sferrare l’attacco decisivo per un eventuale approdo in Sardegna del centrocampista.

Allo stato attuale, se il blitz del club rossoblu dovesse rivelarsi vincente, l’ipotesi più accreditata sarebbe quello di un approdo estivo alla corte di Maran. Ad ora, il Cagliari è l’unica contendente italiana per Nandez, poiché l’Inter non risulta essere diretta concorrente (oppure in sinergia con i sardi), mentre all’estero Radiomercato ha ipotizzato un interesse dell’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone (anche se i Colchoneros non hanno mai presentato una proposta ufficiale).