Diego Lopez non è più l'allenatore del Cagliari

Ora si cerca il sostituto

pubblicato il 30/05/2018 in Calciomercato da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

Diego Lopez non è più l'allenatore del Cagliari. Il tecnico uruguaiano - come riporta L'Unione Sarda - è stato contattato telefonicamente dal ds Carli che gli ha annunciato che la sua avventura alla guida del club isolano è terminata.

Tutto come nelle aspettative, in attesa di conoscere chi tra Maran e Juirc verrà scelto per guidare la squadra il prossimo campionato.

Presto anche il comunicato ufficiale da parte del sodalizio rossoblù, contestualmente all'annuncio del nuovo tecnico. Ad ogni modo, Diego Loepez non è più l'allenatore del Cagliari.

Il cerchio si stringe, si chiude. Il presidente Giulini e il ds Carli sono a colloquio costante in quel di Milano (anche in queste ore) per arrivare alla scelta del nuovo allenatore che andrà a prendere il posto (entro la settimana, ma forse già tra oggi  e domani) di Diego Lopez - come detto - ormai fuori dai giochi.

"Scaricato" De Zerbi (poco convinto e titubante, in attesa di una chiamata da parte del Sassuolo), preso atto del no di Ventura e svolto un colloquio "esplorativo" con Nicola, risulta anche una telefonata a Mihajlovic (contattato tramite il suo agente), nonché il timido interesse nei confronti di Semplici.

Restano così in corsa per la panchina isolana Maran e Juric, già nel mirino dalla prima ora. Ad entrambi (pare) sia stato proposto un contratto biennale.

Entrambi hanno dato il loro assenso al Cagliari. Ora sarà compito del presidente Giulini e del ds Carli approfondire (attraverso nuovi colloqui e contatti) le posizioni e le motivazioni dei due candidati.

L'obiettivo è giungere ad una scelta solida, convinta e condivisa.

Giulini “strizza l'occhio” a Maran (ritenuto navigato, equilibrato, l’uomo giusto con il suo 4-3-1-2 per arrivare alla salvezza senza patemi d’animo).

Carli preferirebbe Juric, più vicino alla sua idea di calcio “garibaldino”.

Nessuna divisione interna al club, sia chiaro. Soltanto questione di gusti, valutazioni e confronti, che proseguono senza sosta.

Chi sulla panchina del Cagliari?

Manca poco, e l'attesa sarà soddisfatta.