Cagliari, ecco cosa ti lascia il calciomercato estivo

Via gli esuberi e acquisti di qualità: ecco i numeri del mercato estivo rossoblù

pubblicato il 01/09/2017 in Calciomercato da Marco Zucca
Condividi su:
Marco Zucca

Il ritorno del portiere titolare, due difensori esperti e due di prospettiva, il nuovo regista e l’attaccante che possa raggiungere (e poi superare) la doppia cifra: il Cagliari ha concluso senza particolari squilli il calciomercato estivo, facendo registrare nell’ultima giornata la sola partenza di Duje Cop allo Standard Liegi, dopo due partite giocate senza impressionare e far cambiare idea al tecnico Rastelli.

Alessio Cragno, di ritorno dal prestito al Benevento, con il quale ha ottenuto la promozione in A, ha indossato i guantoni dalla prima gara contro la Juventus: sarà lui il titolare dei rossoblù nel corso del campionato, con Rafael pronto a dare manforte.

In difesa alla partenza dell’esperto Bruno Alves si è sopperito con l’arrivo di Marco Andreolli, desideroso di dimostrare finalmente il suo valore. Dalla Juventus è giunto anche Filippo Romagna, centrale di grande prospettiva. Ai bianconeri è andato Dario Del Fabro. A destra, salutato Mauricio Isla, direzione Fenerbahce, dalla compagine turca è stato acquisito Gregory van Der Wiel, laterale dalla dimensione internazionale che ci si augura possa tornare ad essere quello dei tempi migliori. Essendoci solo un terzino destro di ruolo, si alterneranno come vice dell’olandese Simone Padoin e Paolo Faragò. Sulla corsia sinistra, ceduto Murru alla Sampdoria, Senna Miangue, preso a titolo definitivo dall’Inter, è nei progetti del club il titolare, ma necessita di fare “pratica”, complice un precampionato sottotono: nell’attesa, come accaduto nelle prime due di campionato, sta giocando l’adattato Marco Capuano.

A centrocampo tenere Nicolò Barella è stato il vero colpo: a dirigere la manovra è arrivato dalla Sampdoria Luca Cigarini, il regista che si spera prenda per mano la squadra con le sue geometrie e carisma. Senza dimenticare Artur Ionita, che la scorsa stagione ha giocato davvero poco, complice l'infortunio.

È in avanti che però si sono registrati i colpi di scena: tornato Andrea Cossu per chiudere la carriera in rossoblù, partito Han per fare esperienza al Perugia e salutato Marco Borriello, che ha improvvisamente deciso di cambiare aria e accasarsi alla SPAL, il presidente Giulini ha regalato ai tifosi Leonardo Pavoletti, il centravanti che punta alla doppia cifra per contribuire con le sue reti alla salvezza del Cagliari. Federico Melchiorri, che pareva dovesse accasarsi all’Olbia sino a gennaio, è rimasto nel capoluogo sardo, così come Niccolò Giannetti. Rifiutata anche dalla società l’offerta per Farias, proveniente dagli Emirati Arabi, si può affermare che gli isolani vantino un attacco competitivo.

Via alcuni esuberi, la rosa consta di 3 portieri, 7 difensori, 7 centrocampisti e altrettanti attaccanti: 24 giocatori che il Cagliari potrà alternare nel corso della stagione. Unici nei il mancato arrivo di una mezzala tecnica e soprattutto di un terzino sinistro di qualità e pronto per fare "la differenza": lacune che potrebbero (il condizionale è d'obbligo) essere colmate a gennaio prossimo.

Di seguito ecco tutte le operazioni del mercato estivo:

ARRIVI
Alessio Cragno (Benevento, fp)
Gregory van der Wiel (Fenerbahce, d)
Filippo Romagna (Juventus, d)
Marco Andreolli (Inter, d)
Senna Miangue (Inter, d)
Luca Cigarini (Sampdoria, d)
Andrea Cossu (Olbia, fp)
Niccolò Giannetti (Spezia, fp)
Leonardo Pavoletti (Napoli, d)

PARTENZE
Roberto Colombo (sv)
Gabriel (Milan, fp)
Luca Bittante (Empoli, fp)
Mauricio Isla (Fenerbahce, d)
Antonio Balzano (Pescara, d)
Bruno Alves (sv)
Dario Del Fabro (Juventus, d)
Luka Krajnc (Frosinone, p)
Bartosz Salamon (SPAL, p)
Nicola Murru (Sampdoria, d)
Davide Di Gennaro (Lazio, sv)
Panagiotis Tachtsidis (Olympiacos, fp)
Marko Pajac (Perugia, p)
Santiago Colombatto (Perugia, p)
Han (Perugia, p)
Caio Rangel (Estoril, d)
Victor Ibarbo (Sagan Tosu, d)
Marco Borriello (SPAL, d)
Duje Cop (Standard Liegi, d)