Chi e quando

Rastelli deve fare leva sulla voglia di rivalsa di Storari e compagni

pubblicato il 29/10/2016 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2016

Il Cagliari si appresta nella partita del Monday night ad affrontare una delle sfide più delicate ed importanti della sua stagione. Tale partita acquista una particolare valenza, in virtù di un avversario che nonostante attraversi un perdurante periodo di evidente difficoltà, si identifica tuttavia come un’antagonista diretta nella lotta per non retrocedere.


La formazione guidata da Rastelli è reduce da due sconfitte pesanti, rese tali dal punteggio, ma ancor di più da un modo di interpretare le gare, francamente inspiegabile. Un’aria che ha contagiato tutti gli interpreti che vestono la maglia rossoblù; dai più esperti agli esordienti, nessuno è apparso esente dalle critiche piovute copiose nell’ultima settimana.

Contro la formazione siciliana è attesa una reazione immediata, che è auspicabile provenga proprio da coloro che sono stati impiegati con costanza dal proprio allenatore in questo inizio di stagione. Sarebbe ingeneroso ed eccessivamente pretenzioso puntare su giocatori, uno su tutti Giannetti, che seppur meritevoli di una chance dal primo minuto, potrebbero patire eccessivamente la responsabilità del momento.

È doveroso invece che coloro che hanno avuto un calo di rendimento, si assumano le loro responsabilità, sfoderando una prestazione che giustifichi i consensi guadagnati dopo la grande vittoria di Milano. Isla, Padoin, Borriello in prima battuta hanno il dovere di cancellare le prestazioni offerte nelle ultime due gare, ritornando a vestire il ruolo di trascinatori.
Perché non è un mistero che la stagione del Cagliari, passi attraverso coloro che in passato sono stati in grado di calcare palcoscenici tra i più importanti, attraverso un atteggiamento fatto di grinta e voglia di superare le difficoltà che inevitabilmente si materializzeranno lungo il cammino.