Sophie Jordan e la smentita che conferma

Inverosimile l'intervento del legale della QF per l'Europa in merito alla cessione della Cagliari Calcio

pubblicato il 27/02/2014 in Approfondimenti da Ignazio Pisano
Condividi su:
Ignazio Pisano

“Il Qatar non è interessato al Cagliari e al calcio italiano”. Queste le parole di Sophie Jordan, avvocato e maggior referente della Qatar Foundation in Europa. È il quotidiano economico “Il Sole 24 ore” ad aver lanciato la smentita riguardo al desiderio dei magnati qatarioti di acquistare la Cagliari Calcio. Secondo indiscrezioni giunte alla nostra redazione, la smentita non solo non è concreta, ma rappresentare la conferma del forte interesse degli Al Thani di un rafforzamento della propria presenza economica in Italia.

Come già messo in luce dal nostro giornale gli emiri non sono interessati soltanto al discorso calcio. Fior di milioni/miliardi verrebbero investiti nel Sud dell’isola per il potenziamento delle attività turistiche e per il rinnovamento della rete infrastrutturale. Il calcio sarebbe una via privilegiata per aprire un dialogo con le istituzioni e per creare un substrato di consenso indispensabile per la buona riuscita di operazioni d'investimento di tale importanza. A questo punto la domanda sorge spontanea: perché la Jordan avrebbe dovuto smentire l’interesse qatariota?

Con le vicende legate all’acquisizione ancora in sospeso del 95% del Leeds da parte di Cellino, logica vuole che la Qatar Foundation debba, come è normale che sia in queste situazioni, negare ogni interessamento nei confronti della Cagliari Calcio. Allo stesso tempo è più che lecito interpretare la smentita come una conferma. La certezza che la trattativa per la vendita della Cagliari Calcio sia ben avviata lo dimostra il fatto che – come ripetuto più volte dalle pagine del nostro quotidiano – in data 6 febbraio 2014 è stato siglato a Ginevra e poi depositato presso un noto studio notarile cagliaritano, il documento preliminare di vendita. Inoltre un importante acconto è stato contestualmente versato da circa un mese presso una banca cagliaritana.

Il futuro del Cagliari sarà svelato dopo un lento danzato tra Sardegna, Inghilterra e Golfo Persico.