Ecco Silvestri, il predestinato!

Il ragazzone Emiliano ha tutte le carte in regola per rendersi protagonista in rossoblù

pubblicato il 31/01/2014 in Approfondimenti da Ignazio Pisanu
Condividi su:
Ignazio Pisanu

La nuova scommessa di Cellino si chiama Marco Silvestri. Classe 1991, Silvestri ha dalla sua un gran fisico (1.91 m per 80 kg) e – nonostante la giovane età – può vantare un discreta esperienza sul campo. Acquistato dal Chievo Verona nel 2010, ha la grande opportunità di confrontarsi con gli esperti Stefano Sorrentino e Lorenzo Squizzi. Nel 2011 il team clivense lo cede in prestito alla Reggiana in lega pro dove vive la sua prima stagione da titolare subendo un solo gol da fuori area nell’arco dell’intero torneo. La stagione successiva Silvestri approda, sempre in prestito, al Padova dove si alterna nel ruolo di primo portiere con l’ex Roma, Lokomotiv Mosca e Cagliari Ivan Pelizzolli. Per il nuovo estremo difensore rossoblù non mancano gli estimatori: il celebre preparatore Ermes Fulgoni – scopritore di Gigi Buffon – dichiarò di essere disposto a scommettere qualsiasi cifra sull’Emiliano considerandolo un predestinato e addirittura il numero uno tra i giovani portieri italiani. Silvestri è stato più volte titolare nell’under 20 e ha esordito in under 21 con Ciro Ferrara. Tecnicamente dotato e particolarmente abile nelle uscite, Silvestri ha tutte le carte in regola per far bene in Sardegna. A Cagliari potrà maturare ulteriormente allenandosi con un portierone del calibro e dell’esperienza di Vlada Avramov, aspettando la sua occasione per dimostrare a Lopez, tifosi e compagni tutto il suo valore.
In bocca al lupo Marco!