The “Pasta-Man” non è gradito agli inglesi ma il Leeds è di Cellino. Il 14 febbraio l'ufficialità

La stampa britannica e la tifoseria del Leeds punzecchiano il patron rossoblù che dopo le smentite e diversi colpi di scena pare aver concluso l'affare

pubblicato il 31/01/2014 in Approfondimenti da Ignazio Pisanu
Condividi su:
Ignazio Pisanu
Il Presidente del Cagliari Massimo Cellino

Secondo lo Yorkshire Evening Post, Gianluca Festa è stato intravisto a Leeds. La gloriosa compagine anglosassone - fino a un mese fa in lotta per la promozione in Premier League - è scivolata a centro classifica complice una serie di risultati negativi. Massimo Cellino avrebbe pensato proprio a Festa che secondo le indiscrezioni avrebbe dovuto sostituire l’attuale tecnico della squadra McDermott. Ad oggi, però, l’acquisto del club inglese da parte di Cellino sembra cosa fatta; anche se la tifoseria e i media britannici pensano che “the Pasta-Man” - così è definito il presidente del Cagliari Massimo Cellino - non sia la persona idonea per risollevare le sorti della squadra, alludendo allo stato in cui versa il Cagliari.

Probabilmente gli inglesi preferirebbero petroldollari arabi e russi che possano garantire un introito economico consistente, rispetto invece a quello che potrebbe mettere sul piatto l’imprenditore italiano. Come evolverà la situazione?

Quando tra gli elementi in campo entra in gioco un personaggio del calibro di Cellino non è mai detta l’ultima parola, e intanto nuove indiscrezioni, vedi anche quelle da parte del giornalista Ivan Paone, fanno sapere che Massimo Cellino alla fine la spunterà, e la notizia ufficiale relativa all'acquisizione del club inglese potrebbe arrivare in data 14 febbraio, data simbolica, visto che proprio il 14 febbraio 2013, il presidente venne arrestato per le note vicende legate alla costruzione dello stadio Is Arenas.

Intanto, questo è il Tweet di stamani di Ivan Paone