Cagliari, la Serie A ti aspetta

I sardi non vincono ma nessuno ne approfitta. Salvezza ancora possibile

pubblicato il 16/03/2015 in Approfondimenti da Luca Neri
Condividi su:
Luca Neri

È come quando durante una corsa cadi e non riesci a sollevarti, ma davanti a te, chi ti precede, cade ugualmente o se non lo fa quantomeno si ferma, si volta, ti guarda e aspetta che ti rialzi per riprendere la gara.

Esattamente ciò che sta succedendo al Cagliari, che anziché rimontare continua a non portare a casa risultati complicandosi spaventosamente la vita. Ciò che c'è di positivo è che là davanti l'Atalanta non fugge, sembra voltarsi, temporeggiare, aspettare i rossoblù.

Ed anche dietro la soluzione è rimasta invariata, col Cesena che ha conquistato un pareggio a San Siro che, nonostante sia un gran risultato, non gli permette di scavalcare i sardi. Insomma, la Serie A aspetta il Cagliari, almeno per questa settimana. Non è detto che la situazione sia positiva, anzi.

Se il campionato finisse oggi i rossoblù saluterebbero la Serie A e diventerebbero una delle 22 della Serie cadetta.

Occorre perciò darsi una mossa, svegliarsi, cominciare a portare a casa pure i tre punti o potrebbe diventare tutto drammatico. La salvezza è ancora possibile, perché davanti (e dietro) non c'è Bolt.

Ora è il momento di correre.