Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, non pensare alla Salernitana

I rossoblu devono fare il loro contro il Venezia, indipendentemente da cosa succederà a Salerno

La Redazione
Condividi su:

Il Cagliari si prepara per l'ultima gara della stagione. Una partita che può salvare o condannare i rossoblu, con una fetta di destino che non dipende solo da loro. 

Perché la Salernitana ha il coltello dalla parte del manico, e una vittoria in casa contro l'Udinese chiuderebbe i giochi per il club sardo. Ma è anche vero che il Cagliari deve pensare prima di tutto al suo lavoro, che non sarà facile. 

Il Venezia è retrocesso, ma sicuramente vorrà onorare il campionato, come è giusto che sia. La trasferta veneta è ricca di insidie, a iniziare dalla pressione. 

Quando il Cagliari in questa stagione è stato chiamato a vincere scontri decisivi solitamente non ha risposto presente. Ha perso due volte contro il Genoa, già retrocesso, ha perso il ritorno con lo Spezia, ha bruciato il match point a Salerno salvandosi all'ultimo, e nel mezzo ha lasciato per strada tanti, tanti punti. 

Inoltre i rossoblu vengono dal ko contro l'Inter, che può influire sul morale. Ma non può essere quella la gara dei rimpianti, come non sarà questa contro il Venezia. Il suo campionato il Cagliari l'ha già fatto, ora deve portarlo a termine e sperare in un passo falso degli avversari. 

Ma se prima non si vince non ci si può mettere nelle condizioni di sperare, e quindi, al di là del risultato degli uomini di Nicola, si deve scendere in campo con il sangue negli occhi per far vedere che si è lottato fino alla fine. 
 

Condividi su:

Seguici su Facebook