Peruzzo di Schio: non esattamente l'arbitro perfetto. Numeri e statistiche

Vediamo i precedenti dell’arbitro con Roma e Cagliari

pubblicato il 20/09/2014 in Approfondimenti da Alexandra Atzori
Condividi su:
Alexandra Atzori

La gara di domani, 21 settembre, che si giocherà alle ore 15:00 allo stadio Olimpico di Roma e vedrà i rossoblù impegnati contro la Roma, sarà diretta dal signor Sebastiano Peruzzo di Schio. Il fischietto veneto ha trentaquattro anni, compiuti giusto qualche settimana fa e fa l’ingegnere elettrico. Entra nel Can di serie A e B nel 2008 mentre viene inserito nel Can per la massima serie due anni dopo. Nel 2010 riceve un importante premio dell’Aia, riservato ai direttori di gara, il “Giorgio Bernardi”. La sua gara d’esordio in serie A è stata Cagliari – Udinese del 18 gennaio 2009. Vediamo ora i precedenti con le due squadre:
Il signor Peruzzo non porta particolarmente fortuna ai rossoblù; in undici gare fischiate i sardi hanno vinto solo tre volte: nel 2009 in casa contro l’Udinese nella gara d’esordio dell’arbitro (2-0, reti di Conti e Biondini), nel 2011 in casa della Sampdoria (0-1, gol di Nainggolan) e nel 2013 nella rocambolesca vittoria in casa contro il Torino (4-3, andarono a segno Sau su rigore, Cerci, Stevanovic, Conti, Pinilla su rigore, Bianchi su rigore e Conti). I pareggi sono stati due, nel 2009 a Livorno (0-0) e nel 2012 a Cagliari contro l’Atalanta (1-1, marcatori di giornata Denis ed Ekdal). Le sconfitte sono state ben sei: nel 2009 in Sardegna contro il Chievo (1-2, reti di Matri e doppietta di Marcolini), nel 2010 in casa della Fiorentina (1-0, gol di Mutu), nel 2011 a Catania (2-0, con Silvestre e Bergessio autori dei gol), nel 2011 a Palermo (3-2, a segno andarono Zahavi, Bertolo, Miccoli, Conti e Nainggolan), nel 2012 in casa della Lazio (1-0, gol di Diakité) e nel 2013 sul campo dell’Udinese (2-0, reti di Danilo e Di Natale).
Per quanto riguarda la Roma, il bilancio con il fischietto veneto registra due vittorie (1-0 contro il Parma nel 2012 e 1-0 contro il Chievo nel 2013), due pareggi (2-2 contro il Bologna nel 2010 e stesso risultato contro il Catania nel 2012) e una sola sconfitta (0-1 contro il Chievo nel 2013).