Cagliari, ora contano solo i 3 punti

Vincere col Genoa è l'unico risultato utile: ecco il perché

pubblicato il 07/02/2020 in Approfondimenti da Mario Siddi
Condividi su:
Mario Siddi
2020

Con un campionato che sta entrando sempre più nel vivo è indispensabile trarre da ogni gara il massimo possibile. Se è vero che nel girone d'andata, ciò che si perde è “vendicabile”al ritorno, dopo il giro di boa quel che è svanito, lo resta per sempre.

Ogni punto sfumato, ogni occasione mancata, ogni arrembaggio fallito, avranno da adesso in poi, un peso specifico enorme. Ecco perché, da qui fino all'ultima giornata, nella misura in cui si ambisca a qualcosa, ogni match sarà una finale, a prescindere dall'avversario e dal campo di gioco.

Con sei squadre raggruppate nello spazio di due punti, il passo falso di una, può esser vitale per l'altra e la classifica (ora più che mai) ammette senza appelli un solo risultato utile per tutto il sestetto, Cagliari compreso. E cioè la vittoria.

Questo, dovrà essere il presupposto cardine della trasferta contro il Genoa per la banda Maran.

Dopo il 2-2 (beffa) col Parma in casa, anche la narrazione di un Cagliari comunque sesto, per quanto sciupone, comincia infatti a vacillare. Quello che serve, al contrario, è un nuovo scossone al campionato. Invertire la rotta dei tiepidi pareggi (tre di fila) per mettere fiato sul collo alle dirette concorrenti.

Ci sono treni che in una stagione passano poche volte. Quello del Cagliari fa sosta domenica ore 15:00 al Marassi e non va perduto.

Si salga dunque, se si vuole, o si viva di eterni rimpianti.

  • Argomenti: