La giusta rotazione

Cacciatore-Mattiello-Pinna, tre candidati per il ruolo di terzino a seconda delle occasioni

pubblicato il 16/10/2019 in Approfondimenti da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
foto: @simone_pinna_25

Cacciatore-Pinna-Mattiello. Per ora le gerarchie sono queste sulla fascia destra del Cagliari per il posto di terzino, con Maran che all'inizio ha dato fiducia al giovane ex Olbia per poi virare sul suo pupillo con più esperienza, avuto ai tempi del Chievo. Mattiello invece è entrato contro la Roma e non ha sfigurato, anzi ha dato un apporto fondamentale da quelle parti.

Per le prossime gare potrebbe esserci una rotazione riguardo i tre esterni bassi, schierando il migliore a seconda delle occasioni e dei momenti durante la gara. Se Cacciatore è più abituato rispetto agli altri due a certi palcoscenici e match di una certa importanza contro le big, come ha fatto vedere con Napoli e Roma, allora Simone Pinna, che fu una delle sorprese del precampionato e che al battesimo in Serie A fece bene, potrebbe venire utilizzato contro avversari più comodi sulla carta, per far crescere uno dei giovani del vivaio, senza tenerlo a scaldare la panca da qui alla fine della stagione.

Mattiello invece arriva da tanti infortuni, un periodo complicato che sembra, si spera, essersi lasciato alle spalle, per cui potrebbe alternarsi con Pinna per rilevare Cacciatore qualora ce ne fosse il bisogno, dal momento che il numero 12 pare essere il titolare inamovibile nella formazione di Maran.

Dare fiducia però anche all'ex Bologna, il primo acquisto del mercato estivo dei rossoblu, e al classe '97 sarebbe cosa buona e giusta, anche perché prima o poi Cacciatore dovrà rifiatare ad un certo punto del cammino, e allora verrà il loro momento. La competizione si alzerebbe a benificio di tutti e tre, che spingeranno sempre di più per vedere il loro nome scritto nella formazione ufficiale.

Ma le carte per la prossima gara, quella contro la Spal, sono già scoperte: giocherà Pinna al 99%, visto che gli altri due restano fermi ai box per fastidi muscolari. Questo potrà già essere un importante test di prova per il terzino sardo.