Cagliari, Giannetti ora dirà la sua

Le svariate cessioni potrebbero rilanciare le quotazioni di Giannetti all’interno della rosa rossoblù

pubblicato il 02/09/2017 in Approfondimenti da Marco Castoni
Condividi su:
Marco Castoni
2016

L’interminabile sessione del mercato estivo si è conclusa e le squadre e i rispettivi allenatori proseguono i lavori potendo fare i conti con una conformazione che sino al mese di gennaio è destinata a rimanere immutata.

In casa rossoblù molteplici sono stati i cambiamenti in seno alla rosa a disposizione di Rastelli, mentre alcuni interpreti che sembravano destinati a lasciare l’isola, hanno registrato a sorpresa la loro permanenza nel capoluogo sardo. In questa categoria rientra Niccolò Giannetti che dopo i sei mesi di prestito trascorsi tra le fila dello Spezia, è tornato alla base per disputare la preparazione agli ordini di Rastelli.

Un ritorno che pareva momentaneo in virtù di un’evidente scarsa considerazione che l’attaccante continua a ricevere dal proprio allenatore; tuttavia la vicenda Borriello e la cessione di un Cop schierato titolare nel match d’esordio, hanno nuovamente mischiato le carte bloccando la cessione dello stesso Giannetti e del lungodegente Melchiorri.

Un reparto avanzato che vede una lotta per tre maglie da titolare che coinvolge Sau, Farias, Joao Pedro e il neo acquisto Pavoletti, necessita della presenza di altre pedine a cui ricorrere in caso di necessità nel corso della stagione.

È altamente probabile che le occasioni future per Giannetti saranno ridotte, tuttavia spetterà all’attaccante senese farsi trovare pronto e provare ad invertire una parabola discendente difficilmente pronosticabile appena un anno fa.