15/09/2019, 08:44 | Di Antonello Cossu | Categoria: Match report

DELIRIO ROSSOBLU!

Doppietta di Ceppitelli, in gol anche Simeone e gioa negata a Joao: 3-1 Cagliari a Parma

foto: gazzettadiparma.it
foto: gazzettadiparma.it

Terza giornata di campionato, il Cagliari si reca al Tardini per sfidare alle 15:00 il Parma di Roberto D'Aversa. I rossoblù vogliono vincere per muovere la propria classifica, ancora ferma a 0 dopo le due sconfitte contro Brescia ed Inter. Gli emiliani invece arrivano da una sconfitta contro la Juventus e da una convincente vittoria in trasferta contro l'Udinese -firmata a fuoco dai suoi due uomini più importanti Gervinho e Inglese - e vorranno prolungare il proprio momento positivo.

PARMA-CAGLIARI: STATISTICHE OPTA (EUROSPORT)

Il Cagliari non vince la gara d'andata di un campionato di Serie A contro il Parma dalla stagione 2010/11 - da allora tre pareggi e due sconfitte.

Nelle ultime tre partite tra Parma e Cagliari giocate al Tardini in Serie A sono stati segnati segnati solo due gol totali (nel successo degli emiliani per 2-0 nella scorsa stagione).

È dalla stagione 2008/09 che il Cagliari non viene sconfitto in tutte le prime tre giornate di campionato: in quella Serie A terminò comunque al nono posto finale.

Il Parma, vittorioso nell’ultimo turno di campionato a Udine, non infila due successi consecutivi in Serie A da novembre 2018 (vittorie su Torino e Sassuolo).

Il Parma è la formazione che in percentuale ha effettuato più tiri da fuori area nelle prime due giornate: il 75% del totale tentati (12 su 16).

Il Cagliari è l’unica formazione ad aver subito un rigore contro in entrambe le prime due giornate di questo campionato: da inizio 2019 i sardi hanno concesso otto penalty agli avversari in Serie A (nessuna formazione ne ha ricevuti di più).

Il centrocampista del Cagliari Radja Nainggolan è il giocatore che ha recuperato più palloni finora in questo campionato (24 possessi guadagnati, almeno 14 in più rispetto a qualsiasi compagno di squadra).

Nainggolan e Gervinho hanno disputato insieme 52 partite di Serie A con la maglia della Roma tra il 2014 e il 2016, vincendone il 63% del totale (33).

L’attaccante del Parma Roberto Inglese ha trovato il gol in tre delle ultime quattro partite di Serie A disputate contro il Cagliari, tra cui l’unica giocata al Tardini, nel girone d’andata dello scorso campionato.

È dal 17 febbraio contro la SPAL che il neo attaccante del Cagliari Giovanni Simeone non vede vincere la squadra per cui gioca in Serie A: da allora otto sconfitte e cinque pareggi, con un solo gol all’attivo per l’argentino.

PARMA-CAGLIARI: LA VIGILIA DI D'AVERSA E MARAN

Roberto D'Aversa. "Questa settimana abbiamo fatto allenamenti intensi, laddove ci sarà la prestazione spero ci potrà essere il risultato. Non mi piace piangermi addosso per le assenze, siamo in diciannove e il Cagliari, nonostante ho letto sia in difficoltà ne ha 24. Ho ancora qualche dubbio, cercheremo di mettere tutti i giocatori in condizione di rendere al massimo. La sosta? Ero contento perché potevo far ambientare i giocatori nuovi ma dopo quello che è successo forse era meglio giocare subito. Ci deve essere sempre la consapevolezza nonostante veniamo da una vittoria. Kucka? A Udine rientrava da un periodo in cui era impensabile schierarlo dall'inizio. E' un giocatore importante come Grassi, è chiaro che perdere tre giocatori nello stesso reparto influisce però dobbiamo pensare a quello che abbiamo fatto in queste settimane di lavoro. Gli infortunati? Kucka si è infortunato in nazionale, Scozzarella penso sia una contrattura. Mi auguro che dalla prossima settimana ci saranno tutti e tre. I nuovi? Pezzella sta bene, Darmian si è presentato come uno dei migliori nei test nonostante non fosse al centro del progetto nella vecchia squadra. Su Karamoh ci stiamo creando aspettative troppo alte: quando lo troverò pronto non mi tirerò indietro. Sulle qualità enormi che ha, c'è da ragionare anche in termini di equilibrio. Il Cagliari? Se noi seguiamo il percorso della stampa e di quello che si è scritto sul Cagliari, sono situazioni che possono portare vantaggi a loro se pensiamo di sottovalutarli. Contro l'Inter ha fatto un'ottima partita, ha una rosa profonda e può sopperire alle assenze con giocatori di qualità. Non mi piace entrare in situazioni altrui, ma non possiamo pensare sul fatto che domani sarà una partita semplice. Dobbiamo ragionare sul fatto che incontriamo una squadra con qualità importanti, una squadra che può variare il sistema di gioco. Ci possono mettere in difficoltà e dovremo essere bravi a fare la partita rimanendo corti, ma non sarà facile per il loro modo di giocare".

Rolando Maran. "Dobbiamo avere grande rispetto per l'avversario perché ha dei valori ma l'unica cosa di cui aver paura è non riuscire a mettere in campo tutto. Dobbiamo fare una grande gara dovremo essere attenti e precisi e non concedere loro quello su cui sono più bravi. Dovremo concentrarci su questo. Le assenze? La squadra si è completata con il mercato e dobbiamo sopperire alle assenze, anche importanti, e dobbiamo rimediare a due sconfitte arrivate anche per episodi strani. Dobbiamo essere consapevoli che abbiamo messo in campo anche cose positive e dare continuità a queste cose. Io in discussione? Un allenatore lo è sempre, l'allenatore ha delle responsabilità ma la cosa importante è dare il massimo continuamente, poi sappiamo che i risultati cambiano tutto. Ma io mi devo preoccupare di farli allenare al massimo. I nazionali? Ne avevamo tanti fuori e c'è chi ha giocato tanto, chi poco e chi ha fatto un lungo viaggio e chi no, perciò dovrò fare tante valutazioni. Castro? Sta migliorando, ogni tanto ha fastidi dovuti al recupero, ma ha acquisito minutaggio. Domani mancheranno i soliti più Radja. Chi ha avuto problemini questa settimana è convocato, anche se si è allenato meno. Imporre il nostro gioco deve essere il nostro obiettivo, dobbiamo andare a Parma arrabbiati e con la voglia di fare risultato e negli occhi dei ragazzi ho visto questa voglia. Quella di Radja non sembra una cosa gravissima, ma non voglio quantificare i tempi di recupero. Simeone? Ha messo degli allenamenti con la squadra, contro l'Inter ne aveva solo due sulle spalle. In attacco abbiamo potuto lavorare bene, ha dato una ventata di entusiasmo e credo siano state due settimane molto buone. Anche gli altri che sono partiti con le nazionali avrebbero potuto beneficiare di queste due settimane, ma non sono scusanti. Adesso avremo tanti allenamenti davanti ma anche gare che contano. Anche rivedere le gare fatte possono aiutare a crescere. Nandez? Nella seconda gara ha giocato solo sette minuti ed è una cosa positiva, il suo fisico non credo soffra molto questi viaggi ma dobbiamo valutare. Abbiamo visto poco anche Olsen e cerchiamo di inserirlo pian piano, senza contare che quello del portiere è un ruolo particolare, in campo da farsi capire anche in italiano. Anche l'anno scorso a Parma venivamo da una serie di infortuni ed era un periodo particolare e nell'intervallo avevo dovuto dare forza ai ragazzi perché erano un po' abbattuti e nella ripresa avevamo dato tutto. Qua veniamo da due gare diverse, contro il Brescia abbiamo giocato male ma contro l'Inter abbiamo fatto bene. È ovvio che le aspettative erano diverse, ma siamo ancora a inizio campionato. La personalità aiuta sempre, sia di chi c'è già che dei nuovi, in gara bisogna sempre saper leggere le partite. Per quanto riguarda le soluzioni tattiche, abbiamo fatto tante variazioni, per avere armi in più in gara e adeguarci alle varie situazioni. I gol di testa erano importanti in funzione delle caratteristiche di Pavoletti ma adesso ovviamente dobbiamo lavorare anche su altre soluzioni, ma anche quella può essere una nostra arma. Gervinho? Ha delle caratteristiche particolari e diventa difficile da arginare, perciò la squadra deve fare un grande lavoro. Abbiamo inserito in formazione dei dei nuovi, è vero, e per questo bisogna lavorare tanto e bene per trovare la quadra. La cosa positiva è che possiamo crescere ancora tanto. Un nuovo attaccante svincolato? No, i ragazzi stanno lavorando sodo e bene e adesso c'è solo da pensare a lavorare per trovare l'equilibrio. Sono straconvinto che siamo sulla strada giusta e presto parleremo di altro".

PARMA-CAGLIARI: I PRECEDENTI DELLA SFIDA

Stasera il Cagliari fa visita al Parma. Sono 32 i precedenti in terra emiliana tra le due squadre, fra Serie A e B. I sardi hanno ottenuto 4 sole vittorie, a fronte delle 17 parmensi. I pareggi sono stati 11. 24 i gol segnati dai cagliaritani, che ne hanno incassati 54.

PARMA-CAGLIARI: LA DESIGNAZIONE ARBITRALE

Rese note le designazioni arbitrali per la terza gara di campionato.

Al Tardini dirigerà il match tra Parma e Cagliari il Sig. Pasqua della sezione di Tivoli.

Sarà coadiuvato dagli assistenti Gallatini e Scratagli. Quarto uomo Serra.

Doveri al Var, Del Giovane Avar.

PARMA-CAGLIARI: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Parma - Sepe, Iacoponi, Inglese, Hernani, Brugman, Barillà, Bruno Alves, Gervinho, Darmian, Kulusevski. PANCHINA: Colombi, Alastra, Dermaku, Karamoh, Cornelius, Laurini, Sprocati, Pezzella.

Cagliari - Olsen, Rog, Cigarini, Joao Pedro, Cacciatore, Nandez, Pisacane, Ceppitelli, Castro, Pellegrini, Simeone. PANCHINA: Rafael, Aresti, Pinna, Cerri, Birsa, Klavan, Oliva, Ionita, Lykogiannis, Ragatzu, Deiola, Walukiewicz.


Buon pomeriggio e buona domenica ai lettori di blogcagliaricalcio1920.net e benvenuti nella cronaca in diretta di Parma-Cagliari, math valido per il terzo tutno del campionato di Serie A. I giocatori si trovano sul campo per il consueto riscaldamento, il calcio d'inizio è fissato alle 15:00.

Squadre in campo, parte l'inno della Serie A.

1' Partiti! Comincia Parma-Cagliari! Primo pallone appannaggio dei sardi, oggi in maglia verde.

3' Ritmi bassi in questi primi passaggi del match, le due squadre si studiano.

3' Prima conclusione del Parma da parte di Hernani, Olsen blocca senza problemi.

6' Altra occasione per Hernani, stavolta di testa, ma il brasiliano spreca tutto.

6' Il Cagliari risponde con Nandez, pallone sul fondo, nessun pericolo per Sepe.

9' I rossoblù provano ad alzare il proprio baricentro tenendo il pallone sulla trequarti avversaria.

11' Gagliolo trova Inglese che controlla e gira in porta col sinistro, facile per Olsen.

14'  Bruno Alves colpisce un palo clamoroso su calcio di punizione! Vicino al gol l'ex della partita.

16'    Giallo per Luca Ceppitelli, gioco scorretto ai danni di Kulusevski.

20' Scocca il ventesimo al Tardini, poche idee per il Cagliari, meglio i padroni di casa finora.

21' Calcio di punizione invitante per il Cagliari, sul pallone Pellegrini e Cigarini.

22' Cigarini calcia e coglie la barriera, corner per il Cagliari.

23' CAGLIARI IN VANTAGGIO! CEPPITELLI! Il capitano rossoblù batte Sepe con il piatto destro sfruttando un bel passaggio dalla destra di Nandez. 1-0 per il Cagliari al Tardini!

26' Cooling break per le due squadre, 28° registrati a Parma.

29' Pallone calibrato male di Pellegrini, possesso del Parma.

31' Altra conclusione del Parma, Gervinho calcia potente ma alto. Rimessa dal fondo per Olsen.

33' Che recupero di Rog su Hernani! Altra rimessa dal fondo per il Cagliari.

35' Spinto dai propri tifosi  ora il Parma attacca nel tentativo di pareggiare, calcio d'angolo per i crociati.

38' Joao Pedro steso al limite, calcio di punizione per il Cagliari. Cigarini sul pallone.

40' ANCORA CEPPITELLI, 2-0 PER IL CAGLIARI! Il capitano svetta sul cross di Cigarini e gela Sepe per la seconda volta nella propria partita. Raddoppio Cagliari al Tardini!

42'    Giallo per Joao Pedro, fallo su Brugman.

45' 2 minuti di recupero.

47' Termina la prima frazione di Parma-Cagliari, sardi in vantaggio per 0-2 sugli emiliani grazie ad una doppietta di Luca Ceppitelli.

46' Squadre nuovamente in campo al Tardini, comincia la ripresa di Parma-Cagliari.

48' Pellegrini mette in mezzo dalla sinistra un cross invitante, chiude la retroguardia crociata.

50' Gervinho chiuso in maniera provvidenziale da Pisacane dopo una palla persa sanguinosa in uscita dall'area di rigore.

52' Inglese ci prova di testa su corner di Hernani ma mette alto. Palla per Olsen.

55' Ottima combinazione Nandez-Simeone: l'argentino calcia ma il pallone termina alto e largo.

57' Olsen respinge con i piedi un rasoterra pericolosissimo di Kulusevski, fallo laterale per il Parma.

58' Il Parma la riapre con Barillà! Il centrocampista si inserisce dalle retrovie e batte Olsen su assist di Darmian. 1-2 per il Cagliari a Parma.

60' Miracolo di Olsen su Gervinho e corner per i padroni di casa che ora ci credono.

62'    Giallo anche per Pellegrini, trattenuta su Gervinho.

64' Maran cambia: fuori Pellegrini e dentro Lykogiannis.

68' Gervinho va via in velocità ma Ceppitelli lo chiude con esperienza, che partita del capitano rossoblù!

69' Secondo cambio del Cagliari: fuori Pisacane e dentro Klavan.

70' Gioco fermo, problemi per Bruno Alves. 

73' Primi cambi anche per D'Aversa: fuori Brugman e Inglese, dentro Pezzella e Cornelius.

76' 3-1 CAGLIARI, GOL DI SIMEONE! Il cholito recupera palla a centrocampo, la porta al limite dell'area avversaria e scarica un destro all'angolino imprendibile per Sepe. Cagliari di nuovo sul doppio vantaggio!

80' Gol di Bruno Alves annullato per fuorigioco, conferma il silent check del VAR.

81' Terzo ed ultimo cambio per D'Aversa: fuori Iacoponi e dentro Sprocati.

83' Cambio per Maran: Ionita prende il posto di Rog.

85' 5 alla fine, parziale fermo sul 3-1 per gli uomini di Maran.

86'    Ammonito anche Lucas Castro, fallo su Pezzella.

87' Rigore per il Parma! Mani di Klavan a bloccare un colpo di testa di Cornelius. Sul dischetto va Gervinho.

89' VAR: Pasqua si reca a bordo campo per decidere se assegnare o meno il calcio di rigore.

90' Nessun rigore, Pasqua ritorna sui propri passi. Rimessa per Olsen.

90' L'arbitro assegna 12 minuti di recupero a seguito delle numerose interruzioni.

95' A SEGNO ANCHE JOAO PEDRO, IL CAGLIARI CALA IL POKER! Il brasiliano firma una rete meravigliosa con un destro angolatissimo sul quale Sepe non può nulla. 4-1 Cagliari, game, set and match!

97' Pasqua annulla la rete per un fallo commesso all'inizio dell'azione dallo stesso Joao Pedro, si rimane sul 3-1 al Tardini.

99' Altra ottima parata di Olsen sull'ivoriano ex Roma, calcio d'angolo per il Parma.

102' Finisce qui! Parma-Cagliari termina 1-3 per il Cagliari che centra la prima vittoria in campionato, reti Ceppitelli (2), Barillà e Simeone.

Da Antonello Cossu è tutto, l'augurio di un buon proseguimento di serata da parte di tutta la redazione di blogcagliaricalcio.net. Rimanete collegati per le pagelle e le dichiarazioni post gara.

Antonello Cossu

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK