16/04/2018, 11:39 | Di Alexandra Atzori (inviata) | Categoria: Live

Lopez: "Contro l'Inter per far punti"

"Possiamo tenergli testa"

2017
2017

Tre punti fondamentali contro l'Udinese, ora è già tempo di Inter-Cagliari. I rossoblù volano a San Siro alla riceca di punti salvezza privi degli squalificati Cigarini e Barella. Spazio a Cossu? Che modulo?

Ne sapremo di più alle 12:30 quando il tecnico degli isolani, Diego Lopez incontrerà la stampa presso il centro sportivo di Asseminello dove di pomeriggio si svolgerà la rifinitura.

Seguiremo il tutto in diretta grazie al contributo della nostra inviata Alexandra Atzori.

Amici sportivi buongiorno da Alexandra Atzori: tra poco la conferenza stampa di mister Lopez in vista della trasferta di Milano contro l'Inter. Restate con noi.

Manca pochissimo, tra poco si comincia.

La sala stampa è pronta, i giornalisti ci sono, attendiamo Lopez. Tanti gli argomenti da affrontare.

Ecco il mister, ecco le sue dichiarazioni:

"Hanno recuperato tutti,  stanno tutti bene.  Mancheranno due giocatori importanti ma c'è l'opportunità di giocare per qualcuno che finora ha giocato poco.  Sarà una gara difficile contro una grande squadra ma dobbiamo andare lì determinati,  come per tutte le gare a fine campionato.

Domani abbiamo tre punti da perdere,  sappiamo che sarà una gara piena di difficoltà ma dobbiamo guardare con ottimismo e fiducia a quanto fatto negli allenamenti.  Dobbiamo dare continuità ai risultati e pensare sempre a fare punti,  anche solo uno può fare la differenza.

La Spal insegna che non sempre la squadra più piccola soccombe alle grandi.  Noi non possiamo permetterci di pensare a giocare domenica,  dobbiamo pensare alla gara che abbiamo domani.  All'andata abbiamo tenuto testa all'Inter per 30/40 minuti,  quindi é possibile farlo di nuovo. Come avevo detto all'andata Icaro è un giocatore che se ha mezza palla buona ti fa gol,  per questo servono determinazione e grinta,  dobbiamo essere consapevoli di andare lì e fare la nostra partita, tenere palla e migliorarci rispetto alle ultime trasferte.

Cambio modulo?  Sabato abbiamo visto che abbiamo cambiato quando è entrato Cossu, abbiamo soluzioni.  Andrea è molto importante,  soprattutto come esempio per i più giovani. Altre volte ê entrato quando eravamo già sotto di un paio di gol e non aveva potuto fare molto,  ma sabato è risultato decisivo,  non si tira mai indietro e dà sempre una mano. Il discorso che ho fatto per lui vale anche per tanti altri che non hanno ancora giocato molto. Caligara?  No,  non è un'opportunità per lui,  magari a partita in corso possiamo parlarne, ma è ancora molto giovane,  sta migliorando, ha un buon piede e sta crescendo molto.  E può  farlo ancora tanto se prende esempio da chi sta davanti a lui.

Sau? Così come fa Pavoletti,  il fatto di mettersi a servizio della squadra è una cosa molto importante. E il fatto che lo faccia il capitano vale doppio. Sabato gli è mancato solo il gol,  ma sono contento della sua prestazione, come tutti può fare di più".

Alexandra Atzori (inviata)

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK