12/03/2018, 08:31 | Di Luca Neri | Categoria: L'Editoriale

Cagliari, l'uomo nero avanza e la paura stritola: indossare il paraocchi è tanto, troppo difficile

L'analisi del match contro la Lazio

foto: it.eurosport.com
foto: it.eurosport.com

L'uomo nero avanza, la paura stritola, il respiro accelera, la mente viaggia. All'inferno, ma viaggia. Oggi la zona retrocessione dista appena due punti, due passi dall'oblio, due passi dal tornado. Ma non è tanto la pericolosa situazione in classifica a preoccupare. È più quella strana atmosfera del tutto che va storto, della ruota che non vuole saperne di girare.

La tragica scomparsa di Astori, con conseguenti e inevitabili ripercussioni sul morale della squadra, è solo il punto più basso di una stagione che inizia ad avere un sapore davvero poco rassicurante. La sospensione di Joao Pedro, out for the season, quelle partite che son scivolate da una tasca bucata e quel colpo di tacco di quel tale Ciro che sembra essere un monito, un avviso: questa non è una stagione fortunata, anzi. Va tutto storto, tutto tremendamente storto, e la mala sorte la si può combattere solo con la forza delle idee, delle consapevolezze, degli attributi.

Perché mentre il Cagliari pareggia una partita già vinta con un gollonzo irripetibile, il Crotone strapazza la Samp dei Torreira e dei Zapata, il Verona vince il derby col coltello tra i denti e Sassuolo e Spal fanno un pareggiotto da fiato sul collo. Unica già condannata è il Benevento, poi ci sono due slot ancora pienamente occupabili, con almeno sei squadre in lotta. Tra queste il Cagliari, con la sola differenza che i rossoblù giocano contro inerzia a differenza delle piccole in scia con favore di vento.

Poi è vero, il Cagliari meritava di vincere, la Lazio è una signora squadra e forse nel pre-gara ci si poteva pure mettere la firma, su questo pareggio. Ma la classifica è lì, incrociatrice non seducente di sguardi obbligati. E indossare il paraocchi è tanto, troppo difficile.

Luca Neri

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK