20/04/2019, 17:15 | Di Marco Zucca | Categoria: Il Borsino Rossoblù

40 PUNTI! Le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, vittorioso contro il Frosinone

foto: corrieredellosport
foto: corrieredellosport

Cragno: 6.5 Salvato da Paganini e Ciano che calciano alto, è abile a bloccare alcuni cross insidiosi e si oppone due tiri di Ciano, nel primo caso bloccando la palla, nel secondo deviando in angolo.

Srna: 6. Mantiene parecchio la posizione, venendo fuori col passare dei minuti e proponendosi con alcuni cross molto buoni.

Ceppitelli: 6.5. Tiene senza patemi gli attaccanti avversari: ha il giusto timore nei confronti di Ciofani, mettendo il pallone in angolo, e allontana qualsiasi minaccia.

Klavan: 6. Effettua un buon recupero su Paganini mentre non riesce a reggere in alcune circostanze il confronto con Ciofani. Bravo a non rischiare nulla, senza lasciarsi andare a dribbling. Costretto a uscire per un problema fisico (Dal 61’ Romagna: 6. Non soffre nemmeno quando aumenta la pressione avversaria dopo l’espulsione di Faragò. Bravo a fermare Paganini).

Lykogiannis: 6.5. Spinge con costanza e mette dentro un insidioso cross, deviato in angolo da Sportiello. Nella ripresa, complici le sortite di Ionita, rimane più bloccato.

Faragò: 5.5. Bravo a pressare e recuperare molti palloni, oltre a servire alcuni bei cross, ma è poco abile a gestire gli interventi, venendo espulso per somma di ammonizioni.

Cigarini: 6. Smista il gioco rallentandolo quando si conviene. Prova anche la conclusione dalla distanza, ma la palla termina di poco alta.

Ionita: 7. Il più positivo dei rossoblù. Genera il rigore della vittoria, entrando in anticipo su Zampano, che lo atterra generando il rigore per il Cagliari. Nel secondo tempo crossa al bacio per la testa di Pavoletti, che trova una grande risposta di Sportiello, ma soprattutto è autore di un’azione superba, cambiando passo e superando gli avversari, per poi servire palla per Pedro che calcia debolmente.

Birsa: 5.5. Fatica a trovare la posizione tra le linee, allargandosi talvolta sulla fascia per crossare. Protagonista di alcuni tiri che terminano alti, ma non è abbastanza (Dal 74’ Padoin: 6. Utile per mantenere l’equilibrio, specie dopo l’espulsione di Faragò).

Joao Pedro: 6.5. Si nasconde tra le maglie avversarie, ma ha il merito di trasformare il rigore che sblocca il match e regala il successo. Debole la sua conclusione nel secondo tempo dopo una super azione di Ionita (Dall’84’ Deiola: s.v.).

Pavoletti: 6.5. Nel primo tempo ha pochi palloni giocabili, effettuando solo alcune sponde e calciando alto col sinistro. Nella ripresa è decisamente più in partita: calcia rasoterra dalla distanza dopo aver vinto un rimpallo ma Sportiello para, colpisce di testa debole, ma soprattutto ancora di testa impensierisce severamente il portiere ospite, che gli nega il 13° gol stagionale.

All. Maran: 6.5. Anche se grazie un rigore trova una vittoria di importanza fondamentale, che vale una gran bella fetta di salvezza.

Marco Zucca

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK