07/04/2019, 17:15 | Di Marco Zucca | Categoria: Il Borsino Rossoblù

Barella-Pavoletti-Pellegrini su tutti: le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, vittorioso sulla SPAL

foto: cagliaricalcio.com
foto: cagliaricalcio.com

Cragno: 7. Nel primo tempo smanaccia come un gatto su una apparente svirgolata di Ceppitelli: l’arbitro con l’ausilio del VAR ravvisa un fallo di mano e il portiere non riesce ad opporsi su Antenucci, che pareggia dal dischetto. Nella ripresa è provvidenziale su un’uscita d’istinto nei confronti di Petagna e bloccando tutti i palloni alti, compreso l’ultimo a tempo oramai scaduto.

Cacciatore: 6.5. Recupera agli errori con vigore e si propone per i cross con determinazione, divenendo importante. Un suo colpo di tacco sbatte sul palo, con Pavoletti che trova il 3-1 commettendo, a detta dell'arbitro, un fallo su Viviano.

Ceppitelli: 6.5. Qualche sbaglio di troppo nelle aperture, dimenticato però nella ripresa con il colpo di testa che colpisce la traversa, ispirando il 2-1 di Pavoletti. Prova a reggere, salvo in un’occasione, l’urto di Petagna.

Romagna: 6.5. Attentissimo su Paloschi e sui passaggi a centro area, concede poco agli avversari. Come Ceppitelli, commette qualche errore nei passaggi.

Pellegrini: 7.5. Spinge da subito con grande veemenza, dimostrandosi una vera spina nel fianco per la difesa ospite. Ma è nel secondo tempo che si erge a vero protagonista dell’incontro: suggerisce per i compagni e crea superiorità con cambi di passo improvvisi, oltre a salvare in area cagliaritana allontanando la minaccia.

Faragò: 7. Sblocca il risultato ribadendo un tiro di Barella respinto da Viviano. Nella ripresa, imbeccato da Pellegrini, non riesce a coordinarsi, trovando anche l’opposizione del portiere avversario con un tiro di destro. Qualche errore negli stop ma sul finale è autore di un grandissimo recupero.

Cigarini: 6+. Perde una grande quantità di palloni in fase di impostazione: uno di questi genera l’ammonizione. Recupera dalla seconda metà del primo tempo governando la linea mediana (Dal 74’ Bradaric: s.v.).

Ionita: 7. Impatto davvero positivo sul match per il moldavo, che è reattivo e pressa a più non posso, oltre a dialogare con Pellegrini lungo l’asse sinistro. È pericolosissimo anche in fase offensiva: ci prova con un tiro centrale debole, parato da Viviano, mentre un suo colpo di testa si stampa sulla traversa (Dall’87’ Padoin: s.v.).

Barella: 7.5. Contribuisce a sbloccare il match: calcia forte e costringe Viviano respinge centrale, con Faragò che ribadisce in rete. È però soprattutto nei secondi 45’ che prende per mano la squadra e diventa incontenibile: cambia ritmo a suo piacimento, venendo spesso fermato con le maniere forti, e costringe Viviano agli straordinari dopo una botta al volo.

Joao Pedro: 6+. Non perfetto in alcuni frangenti, è utile quando sguscia a Felipe che è costretto ad atterrarlo (Dal 78’ Birsa: 5.5. Dovrebbe tenere maggiormente palla invece non vi riesce. Ha sui piedi la palla del 3-1 dopo una sgroppata di Pellegrini ma calcia alto).

Pavoletti: 7.5. E sono 11! L’attaccante fa a sportellate con la difesa spallina, trovando l’ennesima marcatura di testa dopo una traversa colpita da Ceppitelli. Sigla anche la seconda rete, annullata per un presunto fallo su Viviano.

All. Maran: 7+. Motiva a dovere i suoi e li sospinge verso una fondamentale vittoria, grazie ad un fondamentale supporto degli esterni: per la salvezza manca poco.

Marco Zucca

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK