29/03/2019, 22:24 | Di Marco Zucca | Categoria: Il Borsino Rossoblù

CHE GODURIA! Le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, vittorioso 3-0 contro il Chievo Verona

foto: fcinter1908.it
foto: fcinter1908.it

Cragno: 7.5. Compie il primo intervento su Meggiorini; si distende poi per parare una conclusione di Hetemaj e devia un colpo di testa di Meggiorini. Salvato dal palo in seguito a un colpo di testa di Stepinski, nella ripresa compie due ottimi interventi su Leris, dimostrando di voler chiudere a chiave la porta rossoblù.

Cacciatore: 7. Si propone con assiduità dopo essere stato costretto sulla difensiva nei primi minuti, servendo un ottimo assist per il 3-0 di Ionita. Garantisce stabilità alla retroguardia.

Ceppitelli: 7. Attento, soffre poco ed effettua una buona chiusura in scivolata per sventare il pericolo.

Pisacane: 7+. Sfrutta al massimo la prima occasione per il Cagliari sbloccando il match di testa e siglando la prima rete stagionale.

Pellegrini: 7. Sulla sinistra garantisce equilibrio tra le due fasi. I suoi piedi sono capaci di crossare al meglio: ne sa qualcosa Pisacane, autore dell’1-0.

Faragò: 6.5. Crea un asse micidiale lungo la corsia destra, dialogando frequentemente con Cacciatore e non disdegnando il cross. Unico neo qualche disimpegno errato specie nella prima parte di gara. Quando si accentra talvolta si perde.

Cigarini: 6.5. Si risveglia dopo un primo quarto d’ora in sordina facendo girare palla e cambiando rapidamente gioco. Ammonito, non era però nella lista dei diffidati, mentre il fallo subito da Depaoli costringe il clivense a lasciare anzitempo il campo.

Ionita: 7. Recupera diversi palloni, sguscia tra gli avversari che devono ricorrere al fallo ed è incisivo anche in zona gol, trovando la terza rete rossoblù con uno splendido colpo di testa che non lascia scampo a Sorrentino (Dall’80’ Deiola: s.v.).

Barella: 7.5. Quando decide che è giunto il momento di lasciare la sua impronta nella partita, tutto cambia: il suo cambio passo a tagliare in due centrocampo e retroguardia avversaria è da applausi. Serve dunque a Joao Pedro un assist al bacio che il brasiliano non può non sfruttare. Ad inizio secondo tempo un’azione personale culmina con una conclusione a fil di palo: avrebbe meritao il gol.

Joao Pedro: 7+. Condivide con Barella il gol del 2-0: ha il grande merito di aprire al meglio il piattone destro e battere Sorrentino (Dall’80’ Birsa: s.v.).

Thereau: 5.5. Il meno positivo dei rossoblù, appare svogliato e perde troppi palloni, uno dei quali al limite dell’area cagliaritana (Dal 70’ Cerri: 6.5. Mezzo punto in più di incoraggiamento per averci provato: sfiora infatti la prima marcatura in campionato ma il colpo di testa e un tiro dalla distanza terminano a lato).

All. Maran: 7. La sua squadra è timorosa nel primo quarto d’ora, poi tremendamente cinica e capace di chiudere la pratica in meno di mezzora. Schiera Thereau titolare ma l’attaccante non dimostra di essere ancora in condizione. In ogni caso, tre punti fondamentali per avvicinarsi all'obiettivo salvezza.

Marco Zucca

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK