20/01/2018, 12:37 | Di Andrea Matacena | Categoria: Gli Avversari

Nel limbo alla ricerca del riscatto: ecco il Milan anti Cagliari

Rossoneri di scena domani alla Sardegna Arena

Soltanto cinque mesi fa si respirava un'aria completamente diversa da quella che si respira oggi nella Milano rossonera. L'estate del 2017 ha portato sotto la Madonnina grandi acquisti, seguiti da grandi celebrazioni da parte dei media è arrivato pure sil titolo platonico di regina del mercato.

Già. Quel mercato che alla fine si rivelato illusorio. Perché quel Milan, quello di Montella, ha incontrato contro ogni previsione tante difficoltà. Troppe difficoltà.
Il capocantiere della prima parte di stagione, Vincenzo Montella, non è riuscito a trasmettere le sue idee e a costruire un Milan che potesse competere nelle posizioni di vertice. I risultati deludenti hanno portato la società a chiamre un altro capocantiere, un altro allenatore che conosceva l'ambiente Milan: Rino Gattuso.

E Gattuso, piano piano, giorno dopo giorno, è riuscito a dare una forma ad un Milan che era amorfo. Lavorando prima di tutto sulla testa dei giocatori. Poi sulla tattica. Così Gattuso è passato dal 3-5-2 montelliano al 4-3-3, e proprio questo assetto tattico sembra fare a caso della squadra rossonera.

Dopo un inizio non entusiasmante, con il pareggio di Benevento e la sconfitta rimediata a Verona con l'Hellas Verona, il Milan dal derby di Coppa Italia sembra essersi ripreso soprattutto dal punto di vista psicologico. La sfida con il Cagliari vale tanto. Forse è un crocevia di una stagione da salvare. La squadra di Gattuso naviga nel limbo anonimo della classifica ma vincere a Cagliari significa dare un senso a questo campionato. E perché no, forse il primo passo per risalire la china nel girone di ritorno.

Gattuso, ovviamente, conferma il modulo ma ha qualche dubbio da sciogliere per quanto riguarda gli interpreti. Donnarumma difenderà i pali alla Sardegna Arena, Bonucci, affiancato da Romagnoli guiderà il reparto difensivo. A sinistra agirà Rodriguez. Mentre a destra Abate potrebbe rientrare e prendere il posto di Calabria. Solito centrocampo composto da Kessié, Biglia e Bonaventura. Possibili sorprese invece per l'attacco. Parte Suso dal 1', ma Kalinic potrebbe prendere il posto di Cutrone. Su l'altro lato Calhanoglu è favorito su Silva.

Andrea Matacena

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK