10/10/2019, 10:07 | Di Michelangelo Corrias | Categoria: Approfondimenti

Per Pellegrini occorre una via di mezzo

Il terzino rossoblu necessita di un cambiamento per vederlo rendere al meglio

foto: profilo instagram Luca Pellegrini
foto: profilo instagram Luca Pellegrini

La verità sta sempre nel mezzo. Il Luca Pellegrini visto finora non è ancora quello ammirato lo scorso anno, lo si è capito subito dalle prime uscite stagionali.

In un ruolo come il suo, in cui il terzino moderno deve ricoprire entrambe le fasi, sia di spinta che di copertura, non è mai facile gestire le energie nella maniera migliore, e occorre trovare il giusto compromesso. Maran lascia all'ex Roma la libertà di attaccare, ma al tempo stesso chiede che poi torni a coprire dietro, e un ritmo tale è difficilmente sostenibile per 90' interi, lo dimostra il volto del classe '99 stremato a ogni fischio finale e il poco apporto alla fase offensiva nel secondo tempo.

Il problema potrebbe risolversi con un sacrificio da parte di un compagno di fascia, che, qualora veda salire l'esterno rossoblu, sia pronto a coprirlo, senza così ingabbiare Pellegrini in compiti troppo rigidi, ma garantendo al numero 33 la possibilità di non preoccuparsi di tornare subito.

Perché il calciatore in prestito dalla Juve esploda definitivamente deve essere lasciato libero di esprimersi, senza però ovviamente tralasciare i doveri da difensore. Un alleggerimento però sarebbe la soluzione migliore, per continuare a vedere volare sulla fascia il suo ciuffo biondo.

Michelangelo Corrias

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK