22/08/2019, 08:59 | Di Michelangelo Corrias | Categoria: Approfondimenti

Il nuovo Joao Pedro

il numero 10 vuole essere protagonista anche nell'anno del Centenario

foto: Valerio Spano
foto: Valerio Spano

Bello di sera. Il Joao Pedro della gara contro il Chievo ha brillato non solo per il gol, che sale giustamente sul gradino più alto del podio, ma per la prestazione generale, arrivata alle porte del nuovo campionato.

Verrebbe da dire finalmente, dopo le luci e ombre dello scorso anno, dove il brasiliano alternó performance da 10 con altre da dimenticare. Ma forse il vero Joao Pedro è proprio questo: discontinuo per natura. Stavolta però le cose sono cambiate, c'è una seconda punta che bussa alla porta. C'è chi dice Simeone, chi Deferel, ma la sensazione è che un altro attaccante prima o poi arriverà, anche perché il mercato chiude tra due settimane.

E allora l'attaccante rossoblu si guarda intorno e capisce che bisogna lavorare il doppio, che il posto in squadra non è assicurato.

Il precampionato vissuto da protagonista è sicuramente un ottimo biglietto da visita, un segnale forte a Maran e soci per confermarsi come partner di Pavoletti. Contro i clivensi si è mosso molto, dettando spesso la linea di  passaggio e ricercando la profondità, dispendando diverse giocate degne di nota, e infine segnando. È stato costante per tutto il match, lottando sui palloni alti e facendo a sportellate con la retroguardia gialloblu.
Il feeling con il Pavo si è visto, con uno che scendeva e l'altro che faceva il movimento opposto, mentre i centrocampisti si inserivano.

Joao potrebbe essere l'uomo in più del Cagliari del Centenario, le qualità le ha tutte, se continua sul filo di questa nuova versione che ha mostrato ultimamente alla Sardegna Arena diverrebbe l'asso nella manica dei rossoblu.

Michelangelo Corrias

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK