26/04/2019, 00:12 | Di Michelangelo Corrias | Categoria: Approfondimenti

Corsa al decimo posto: intrecci e calendari a confronto

L’analisi dei rispettivi impegni di Cagliari, Fiorentina, Sassuolo e Spal

Quattro squadre in due punti: oltre al Cagliari, che con la vittoria ai danni del Frosinone è arrivato a quota 40, sgomitano anche Fiorentina (alla pari coi rossoblù), Sassuolo e Spal, entrambe a 38.

L’obiettivo comune? Il decimo posto, quello dichiarato dal Presidente Giulini al termine della sfida contro i ciociari, ora che la salvezza per gli isolani rimane solo una questione puramente matematica. L’ideale per tutte quante le contendenti sarebbe raggiungere i 50 punti, con 5 partite prima della fine della stagione.

Partiamo proprio dalla compagine di Rolando Maran: ai sardi restano ancora da giocare tre gare di fuoco contro Roma, Napoli (Olimpico e San Paolo) e Lazio. Dopo queste, rimane l’insidiosa trasferta sul campo del Genoa e poi per chiudere l’ultima con l’Udinese in casa. Calendario sicuramente scomodo, ma dalla sua il Cagliari può contare su un Napoli che ormai non ha più nulla da chiedere al campionato, e con i biancocelesti, di recente in un momento tutt’altro che idilliaco, che verranno alla Sardegna Arena, dove si sa, i rossoblù vendono sempre cara la pelle. I giallorossi invece, lanciati verso la corsa Champions, saranno la squadra più ostica da affrontare. Per il resto, contro Grifoni e friulani bisogna vincere a tutti costi, c’è poco da discutere.

Passando agli appuntamenti della Viola, la formazione di Vincenzo Montella avrà un’agenda meno impegnativa sulla carta: la prossima in programma è lo scontro diretto contro il Sassuolo, poi in successione Empoli, Milan, Parma e Genoa. Attenzione anche qui però, perché i ragazzi di Andreazzoli hanno la disperata necessità di fare punti salvezza e in casa loro non è mai così facile, chiedere ad Ancelotti per conferma. E poi ci sono i rossoneri, decisi a difendere il quarto posto.

Tabella in salita invece per il Sassuolo: oltre che con i Gigliati come annunciato in precedenza, dovrà fare i conti con tre squadre per l’Europa, ovvero Torino, Atalanta e Roma, di cui le prime due in trasferta. In mezzo a queste, resta un solo match apparentemente semplice, contro un Frosinone ormai retrocesso.

Infine la Spal, che sfiderà di seguito Genoa, Chievo, Napoli, Udinese e Milan. Partenopei e Diavolo sono gli ostacoli più complicati per i ferraresi, ma occhio alla formazione di Tudor che non dev’essere molto tranquilla a sole tre lunghezze dalla Serie B.

Cinque incontri, quattro pretendenti, un unico traguardo: comunque vada a finire per il Cagliari, si merita un applauso per avere reso una stagione chiusa in anticipo un po’ più interessante del solito.

Michelangelo Corrias

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK