13/09/2018, 08:00 | Di Marco Castoni | Categoria: Approfondimenti

Continua

La convocazione in Nazionale rappresenta il giusto premio per la crescita costante di Cragno: il portiere rossoblù è ora chiamato a proseguire il percorso intrapreso

2017
2017

Il Cagliari targato Giulini è fortemente orientato verso una crescita costante, sorretta da importanti progetti societari basati sulla costruzione del nuova stadio, che dovrà inevitabilmente tenere conto della necessaria maturazione di coloro che ogni singola giornata calcano il rettangolo di gioco.

Diversi interpreti garantiscono non solo il mantenimento della categoria, ma alimentano attraverso la guida di un tecnico preparato come Maran, speranze importanti proiettate verso l'Europa.

Cragno, dopo un normale e per nulla facile periodo di "gavetta" caratterizzato da anni in cadetteria, rappresenta una certezza importante, legittimata a livello nazionale dalla chiamata del c.t. Roberto Mancini.

Un progresso, quello del portiere rossoblù, che prosegue convinto tra i pali della compagine isolana e ne preannuncia la possibilità d'essere un esponenete di spicco della scuola tricolore.

Una fucina prestigiosa che dopo anni di magra, sembra aver intrappreso una lenta ripresa, passando da Donnarumma e Meret, sino ad arrivare appunto all'alfiere cagliaritano.

Cragno, così come diversi compagni di squadra, si candida ad un ruolo importante e imprescindibile all'interno del processo rossoblù, che mai come in questi giorni guarda al futuro con rinnovata e vigorosa fiducia.

Marco Castoni

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK