16/04/2018, 00:00 | Di Fabio Loi | Categoria: Approfondimenti

Verso l'Inter, bagarre in ogni reparto: Cagliari, le ultime di formazione

Sfida affascinante contro i nerazzurri: Lopez chiamato a fare scelte importanti. Ecco chi scenderebbe in campo martedì a San Siro

Dopo l’importante vittoria casalinga ottenuta nello scorso turno contro l’Udinese, il Cagliari di Diego Lopez si appresta a disputare una gara ricca di fascino ma sulla carta molto complicata contro un avversario ostico e che cerca punti in chiave Champions League.

La formazione isolana, infatti, domani andrà a far visita a San Siro all’Inter (con inizio previsto per le ore 20.45). In occasione di questa partita, quale modulo potrebbe scegliere Diego Lopez? Nonostante si debba ancora svolgere la rifinitura e la consueta conferenza stampa della vigilia, il tecnico dei sardi sembrerebbe orientato verso il classico 3-5-2.

In vista della sfida con la compagine lombarda, tra i pali della squadra rossoblù dovrebbe essere confermato Alessio Cragno. Per quanto concerne il reparto difensivo, Lopez potrebbe effettuare qualche piccolo cambiamento.

L’unico ad essere certo di una maglia da titolare sarebbe Luca Ceppitelli come perno centrale (decisivo con gol nella partita vinta con l’Udinese). Bagarre per gli altri due posti della retroguardia, dove ci sono quattro contendenti agguerriti.

Per la posizione di difensore centrale destro, duello tra Fabio Pisacane e Filippo Romagna (con il primo favorito), mentre per quella di difensore centrale sinistro, è lotta aperta tra Leandro Castan e Marco Andreolli (con l’ex interista in pole position).

Sugli esterni, Paolo Faragò dovrebbe essere sicuro della conferma sulla corsia destra, mentre a sinistra, per una questione di copertura e di turnover, la scelta potrebbe ricadere sul greco Charalampos Lykogiannis (in leggero vantaggio su Senna Miangue).

Più complicata da risolvere la questione relativa al centrocampo. Con le assenze per squalifica di Luca Cigarini e Nicolò Barella (diffidati ed entrambi ammoniti nel match con l’Udinese), Lopez sarà costretto a ridisegnare la sua mediana.

La soluzione più probabile prevedrebbe l’innesto di Andrea Cossu davanti alla difesa, con Simone Padoin e Artur Ionita interni. Tuttavia, mai dire mai, la sorpresa potrebbe essere il giovanissimo Fabrizio Caligara.

Se Lopez dovesse decidere di schierarlo dall’inizio, il talento scuola Juventus si posizionerebbe come mezzala destra (con Padoin sul lato opposto e Cossu regista): tale effetto domino porterebbe Artur Ionita a partire inizialmente dalla panchina.

In attacco, per il ruolo di seconda punta, partirebbe favorito Marco Sau (ma occhio al possibile inserimento dal primo minuto del nordcoreano Han), per supportare Leonardo Pavoletti.

Infine occhio al cambio modulo. Possibile il 3-4-1-2 con Cossu dietro le due punte e Ionita e Padoin centrali.

Fabio Loi

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK