19/01/2018, 10:11 | Di Marco Castoni | Categoria: Approfondimenti

E lo chiamavano difensivista…

Lopez sta dimostrando di poter dare maggior incisività alla fase offensiva

Sedersi sulla panchina di una squadra di A, nel corso della stagione ed invertirne la rotta, è un’impresa tutt’altro che facile. Tale considerazione può essere estesa anche a chi, vedi Diego Lopez, è un perfetto conoscitore dell’ambiente che ne invoca le capacità taumaturgiche.

Nonostante l’innegabile vantaggio di partenza, l’allenatore uruguayano ha dovuto fare i conti con uno scetticismo iniziale, conseguente alla poca fortuna incontrata nelle esperienze di Bologna e Palermo.

Cambio di modulo, interpreti schierati in ruoli precisi ed in grado di esaltarne le caratteristiche, compattezza tra i reparti, sono state le linee guida trasmesse immediatamente ad un gruppo apparso sfiduciato e poco convinto delle proprie capacità. Di tali dettami ne ha beneficiato prontamente la solidità difensiva, esaltata dal rendimento di Romagna, alimentata dalla continuità di Pisacane e sostenuta dalla crescita di Ceppitelli e Andreolli.

Il raggiungimento di prestazioni positive supportate da una chiara identità, ha consentito di registrare una crescita graduale anche in fase offensiva.

I freddi numeri restituiscono un’evoluzione lenta ed a singhiozzo, tuttavia quanto visto nel rettangolo di gioco allontana dal tecnico uruguayano l’etichetta di stratega abile conoscitore delle sole dinamiche difensive.

La sosta consentirà di apportare opportune correzioni ad una rosa alla quale manca qualche tassello al fine di compiere un ulteriore salto di qualità. Uno step da compiere prontamente, data la classifica non rassicurante e sotto la guida di un Lopez che non vuole smettere di stupire.

 

Marco Castoni

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK