05/12/2017, 08:00 | Di Marco Castoni | Categoria: Approfondimenti

Lopez, cambio fatale

L’ingresso di Dessena per Joao Pedro ha avuto come effetto immediato un cambio di atteggiamento

Il cambio effettuato da Diego Lopez nel corso della seconda frazione di gioco in quel di Bologna, valso l’ingresso in campo di Dessena al posto di un affaticato Joao Pedro, ha suscitato non poche perplessità. Dubbi e interrogativi che non riguardano minimante il valore di chi è subentrato come cambio dell’autore del goal rossoblù, ma si concentrano sul messaggio insito nella rinuncia di un attaccante in favore dell’impiego di un mediano.

Il Cagliari, dopo il goal di Joao Pedro ha dovuto fare i conti con il ritorno della squadra allenata da Donadoni; un assalto a tratti impreciso quello bolognese, che concedeva ampi spazi alle ripartenze degli avanti isolani. Occasioni che, a seguito della sostituzione del brasiliano, sono venute meno, evidenziando una formazione eccessivamente rinunciataria e votata principalmente alla salvaguardia del risultato di vantaggio.

Il goal di Destro, arrivato a stretto giro di posta e facilitato dall’uscita imprecisa di Rafael, ha punito prontamente la scelta effettuata da Lopez.

Non è dato sapere se la decisione attuata sia derivata da quanto constatato in settimana durante la gara di coppa con il Pordenone, ma l’impiego di Dessena e non quello di Farias ipotizzano una presa forte di coscienza da parte dell’allenatore rossoblù.

Infatti il mancato utilizzo di Farias come rimpiazzo del connazionale e il conseguente cambio di assetto, potrebbero prefigurare una momentanea mancanza di fiducia verso le doti di un giocatore perennemente avulso ed incapace di fornire una continuità di rendimento.

Il risultato raccolto al triplice fischio comunque positivo, lascia in tifosi, giocatori e allenatore, l’amaro in bocca. Il Cagliari targato Lopez infatti, sta maturando gradualmente la consapevolezza di poter ambire a qualcosa di diverso della mera partecipazione alla lotta salvezza. Un obiettivo raggiungibile attraverso l’utilizzo sapiente delle risorse insite nella rosa, che dovranno dal canto loro farsi trovare pronte ed innalzare un rendimento senza dubbio migliorabile.

Marco Castoni

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK