17/07/2017, 08:00 | Di Fabio Loi | Categoria: Approfondimenti

Cagliari, ecco cosa ti lascia il Redival Val di Pejo

Primo test amichevole positivo per la banda Rastelli contro la Rappresentativa locale del Redival Val di Pejo. Per il mister campano, diverse indicazioni positive ma la preparazione è ancora lunga

Buona la prima per il nuovo Cagliari di Massimo Rastelli nella gara d’esordio contro il Redival Val di Pejo. La formazione isolana archivia la pratica trentina con otto gol all’attivo.

Un test semplice, data la portata dell’avversario, ma che consente al mister rossoblù e al suo staff di ricavare informazioni importanti per il proseguo della preparazione che porterà la compagine isolana a disputare la Serie A edizione 2017/2018.

Ma che cosa lascia al Cagliari la prima partita amichevole della nuova annata? Indubbiamente, sono state diverse le indicazioni positive da cui poter ripartire e su cui lavorare per i prossimi impegni, ma c’è anche qualcosa da rivedere.

Barella dominatore del centrocampo: in quest’ultimo periodo si è parlato molto di lui per le sue ottime prestazioni con l’Under 20 e anche in chiave mercato con il ritrovato (e forse mai scomparso) interesse della Juventus. Ora, però, Nicolò Barella è tornato al centro della scena alla sua maniera. Il gioiellino di casa Cagliari, nella gara di ieri, si dimostra un vero e proprio padrone assoluto della mediana con giocate di altissima classe (vedi l’assist per il gol di Borriello) e un gol da fuoriclasse, facendo a fette la difesa avversaria e infilando il portiere con un preciso destro in diagonale. Semplicemente devastante.

Joao Meravigliao! Una partenza indemoniata per il 10 brasiliano, che si è presentato alla prima del nuovo Cagliari in gran spolvero. Non solo la doppietta di pregevole fattura, ma anche movimenti continui su tutto il fronte offensivo e senza dare agli avversari la possibilità di avere punti di riferimento. L’esordio è di quelli da incorniciare: ora il fantasista cerca continuità e punta a consacrarsi definitivamente con il Cagliari.

Cossu, dov’eravamo rimasti? Dopo due stagioni all’Olbia, il presidente Giulini l’ha riaccolto al Cagliari per fargli concludere la carriera con i colori della squadra per cui ha sempre fatto il tifo e con cui ha fatto grandi cose. Sembra, tuttavia, che Andrea Cossu non se ne sia mai andato. Lo testimonia il fatto che il numero 7 abbia deliziato ancora una volta il pubblico con la sua tecnica e la sua fantasia nel giocare tra le linee. Trentotto anni e non sentirli: per il trequartista il terzo capitolo rossoblù è iniziato nel migliore dei modi.

Il motorino che non ti aspetti: in queste prime amichevoli pre-season, gli allenatori ne approfittano per sperimentare nuove soluzioni che potrebbero ritornare utili nel corso del campionato. Ebbene, i secondi quarantacinque minuti della gara contro la Rappresentativa Redival Val di Pejo ha mostrato come Paolo Faragò fosse perfettamente a proprio agio nel ruolo di tornante sulla corsia destra. L’ex Novara ha mostrato un ottimo mix tra dinamismo, forza, corsa e pericolosità in zona assist. Un motorino instancabile, lui che in carriera ha fatto l’esterno offensivo e la mezzala. Sarà la carta a sorpresa di mister Rastelli?

La strada è ancora lunga: nella prima uscita dei rossoblù dopo sette giorni di ritiro in quel di Pejo c’era sicuramente molta attesa per il ritorno di Senna Miangue (questa volta come titolare) sulla fascia mancina al posto di Nicola Murru, ora alla Sampdoria. Molta pressione, quindi, sul belga, ma la prima non è stata delle più felici. L’ex Inter ha palesato diverse difficoltà, sia in fase difensiva sia in quella di impostazione. Tuttavia, il cammino della stagione è all’inizio. Per Miangue arriverà anche il tempo della riscossa.
 

Fabio Loi

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK