20/07/2017, 08:00 | Di Marco Castoni | Categoria: Approfondimenti

Rastelli ha scelto, Padoin terzino destro: pro e contro

Padoin potrebbe essere impiegato nuovamente in un ruolo che nella passata stagione ha evidenziato limiti evidenti

2016
2016

La dirigenza rossoblù ha deciso di intervenire sul mercato con piccoli aggiustamenti provando a migliorare una rosa che nella passata stagione ha avuto ben pochi problemi nel centrale l’obiettivo prefissato.

Inserimenti mirati che andranno a completare una base costituita da interpreti che hanno restituito un rendimento in linea con le aspettative, ed altri chiamati ad un pronto riscatto nel campionato che verrà.

Nella seconda categoria rientra senza dubbio Simone Padoin, il quale reduce da stagioni vittoriose con la maglia bianconera, vedeva maturare attorno alla propria figura numerose aspettative. Previsioni che hanno dovuto fare i conti con una realtà ben diversa e all’insegna di prestazioni oltremodo lontane dalla sufficienza.

Complice una condizione fisica che è andata in calando nel corso della stagione, Padoin ha perso il ruolo da titolare nel centrocampo rossoblù, come da dimenticare è stato l’esperimento che lo ha visto nei panni del terzino destro.

Tali prove non sembrano aver condizionato oltremodo Rastelli, che ha riproposto l’ex Juve nel reparto arretrato nelle prime due amichevoli stagionali. Allo stato attuale il Cagliari non annovera tra le proprie fila un terzino destro di ruolo, con Pisacane dirottato in pianta stabile tra i centrali: Padoin dunque è l’indiziato numero uno a rivestire i panni del laterale, insieme a Faragò che vede un percorso similare.

Le difficoltà incontrate dal giocatore friulano potranno essere tuttavia mitigate, dalla possibilità che Rastelli opti per un modulo con una difesa a tre e la presenza di due tornati incaricati di combinare alla fase difensiva un’attenzione ancora maggiore in chiave offensiva. Un ipotesi valida a nascondere le carenze difensive di Padoin e utili a donare una nuova collocazione ad un interprete che l’allenatore rossoblù vuole recuperare appieno.

Non resta che attendere avversari più credibili e le prime indicazioni che da tali banchi di prova scaturiranno, nella speranza che attorno a Padoin scaturiscano prontamente segnali incoraggianti ed in netto contrasto con l’annata precedente.

Marco Castoni

Leggi anche

Articoli consigliati:

Ti potrebbe interessare anche

Articoli correlati:

"Si impenna in rovesciata Riva ed è rete!"

Verticali

annunci
stilefashion
viverecongusto
terraecuore
portaleletterario
cronacastorica
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK